Cerca
Close this search box.

Grande Fratello VIP. Il 50% dei concorrenti non sa il motivo per cui è famoso

Roma – “‘Non aprite quella porta’ dovrebbe diventare un mantra più che una citazione di un famoso film horror, ma quella porta viene aperta ancora sistematicamente da più di vent’anni e non si vede l’ora di farlo ancora ancora, ancora e ancora. Ma perché? Perché non si fanno riposare quelle telecamere? Perché delle persone sono ancora costrette a rimanere lì, ventiquattrore al giorno a filmare stronzate su stronzate o, ancora peggio, il nulla più assoluto? Ci sono fisici e teorici dei buchi neri che ogni tanto vanno dietro le quinte a studiare da vicino la materia. È una roba inconcepibile”. Sono queste le parole di M.L., ex co-conduttore del Grande Fratello che ora conduce un quiz su Rai Uno e che avrebbe voluto rimanere anonimo. M.L, che ha abbandonato dal 2007 la popolare trasmissione che lo ha portato nelle case di milioni di italiani, ha anche qualcos’altro da aggiungere: “Guardi. Li guardi. Sono lì dentro spaesati, girano per le stanze senza capire cosa devono fare. Ma in realtà il vero motivo non è COSA devono fare, è che non hanno capito il perché siano lì. Non hanno ancora capito il perché siano famosi”.

E in effetti, ogni anno, quando viene stilato l’elenco di concorrenti del Grande Fratello Vip, una domanda riecheggia nelle poste, nelle sale giochi, nei bar, negli uffici, nelle sale bingo, negli autodromi, nei negozi di caccia e pesca, nelle balere, nei supermercati, nei ristoranti, nei negozi di sali e tabacchi, negli internet point (esistono ancora gli internet point?), nelle edicole: “Ma questi, chi cazzo sono? Qual è il motivo che li rende famosi?

Non lo sappiamo” – spiega il Dottor Carlo De Carforis, importante statistico dell’Università ‘Costantino Vitagliano‘ di Caramozzi di Sopra (BD) – “Il problema è che non riusciamo proprio a capirlo. Guardi, ogni anno abbiamo questo problema, come lei ha pocanzi esposto, e ogni anno inseriamo i dati dei concorrenti nel nostro database mondiale della celebrità, un macchinario che ci è costato due milioncini di euro e ci ha precluso la possibilità di assumere ricercatori per i prossimi cento anni. Eh, nel 50% dei casi il macchinario dà un risultato nullo. Ma zero proprio. Manco famosi per aver avuto cento multe per divieto di sosta, cioè la completa insignificanza. Il problema è aver raschiato così il fondo della celebrità che ormai hanno inventato i vip ricorsivi, ma manco in politica, guardi: Raffaella Fico, Francesca Cipriani, e negli anni scorsi Filippo Nardi, Patrick Ray Pugliese, cioè gente che è considerata VIP perché ha partecipato al Grande Fratello normale! Lo sente il rumore delle unghie che raschiano il fondo del barile?

Una soluzione a questo problema non sembra esserci, ma la scienza anche in questo caso ha predisposto una sorta di aiuto, un palliativo, per le persone che in questo momento sono all’interno della casa del Grande Fratello Vip e si chiedono semplicemente il perché. “Guardi”, continua il dottor De Carforis, “abbiamo ideato una sorta di ‘Vip Pass’. Questo speciale biglietto, da applicare al collo del vip presunto, elenca una serie di motivi per cui la persona è famosa, un po’ veri e un po’ inventati alla cazzo di cane. Il concorrente non sa quali siano i veri o quali siano falsi ma almeno si sente più in pace con se stesso e riesce a continuare a non fare una benemerita cippa nella casa del Grande Fratello Vip, come il pubblico si aspetta da lui e dagli altri personaggi all’interno della casa”.

E non è tutto, perché la scienza riesce a fare questo e altro. “Con il ‘Predictor 3000’, questo particolare congegno che abbiamo nell’università e che ci è costato un milioncino di euro di fondi pubblici che purtroppo non ci permetteranno di assumere ricercatori per i prossimi duecento anni, riusciremo a capire chi saranno i concorrenti della prossima edizione del Grande Fratello Vip. Un risultato eccezionale per il mondo scientifico e non solo”.

(ATTENZIONE. ALLERTA SPOILER)

I prossimi nomi sconosciuti del Grande Fratello Vip, edizione 2022/23 condotta da Giorgio Mastrota con Lina Wertmuller e Vittorio Sgarbi come opinionisti saranno:

Pippo Civati, presunto ex politico.
Un tabaccaio di Napoli diventato famoso nella fuga col Gratta e vinci
Antonia De Curtis, quasi omonima di famoso attore del passato.
Gino Raccomandato, impiegato del catasto con zero giorni di assenza dal 1974.
Lina Uao Uao (vero nome Pasqualina Berlusconi), 1 milione di follower su Instagram.
Giorgio Mastrota, venditore, primo caso di concorrente-conduttore.
Luigi di Maio, presunto Ministro.
Sara Cunial, dottoressa dell’Università della Strada.
Luce Littoria, parente di LVI.
Rosario Rannisi, ex concorrente del GF6, poi vincitore de La Fattoria 3.
Tu che stai leggendo questo articolo.

Davide Paolino

Iscriviti a Lercio

Dimostraci il tuo amore, ti costerà poco più di un caffè ma ti farà stare molto meglio.

€1.90/mese

Scopri Tutti i Piani