In edicola il calendario lunare per capire i giorni in cui Renzi è al governo o è all’opposizione

Foto Credits: Augusto Rasori

Italia (Agonizzante) – Stanchi di chiedervi ogni giorno da che parte stia Renzi? Esausti di domandare a vostra moglie appena svegli “Oggi che giorno è?”, “Mercoledì”, “Al mercoledì Italia Viva è al governo o all’opposizione?”? Ne avete i coglioni strafrancicati di non riuscire a capire da che parte stia il rottamatore di Rignano? Niente paura! Da oggi in edicola troverete il nuovissimo e aggiornatissimo calendario lunare con tutte le fasi che caratterizzano l’orbita renziana, da calante e calante andante.

Il primo a gioire dell’iniziativa è stato proprio il semplice senatore di Scandicci, Impruneta, Signa e Lastra a Signa: “Mi sembra un’idea davvero lodevole. Non è che possa ricordarmi sempre se quel giorno fingo di essere con Conte o sto apertamente contro Conte. Oggi, per esempio, che giorno è?”
“Mercoled씓
Al mercoledì Italia Viva a chi rompe il cazzo a Conte o al PD?”

Ispirato da tale pubblicazione, l’ex Presidente del Consiglio, che come tutti sanno ha abbandonato la politica contro la volontà nazionale che gli chiedeva a gran voce di restare dopo il trionfale esito del referendum costituzionale del 2016, ha annunciato che una volta finito di tritare la minchia con la minaccia della crisi di governo, intende creare un suo innovativo calendario ispirato a quello della rivoluzione francese: “Sono sempre stato un rivoluzionario. Pensate che una volta nei boy scout ho fatto un peto nella tenda. E ho sempre amato l’Illuminismo: Voltaire, Rousseau, Ribery”.
I mesi, ispirati da quelli che coniarono Lagrange e soci, si chiameranno Verdinaio, Berlusconaio, Troiaio, Ultimatumoso, Crisidigovernoso, Referendumoso, Sciscdile, Shockdile, Becausdile, Boschidoro, Bellanovadoro e, naturalmente, l’autoreferenziale Bombadoro.

L’ex enfant prodige del Giglio magico si è poi congedato perché doveva andare a lanciare un nuovo assurdo ultimatum al governo, : “Stavolta è quello decisivo, almeno fino a domani. E maledetto Prodi che mi ha spoilerato la richiesta di ponte per la Sardegna!“.
Inutili i tentativi in extremis di avvisare Mister “Vivo di rendita sul 40% conquistato 7 anni fa” che, se farà cadere il governo e si andrà al voto, l’unico calendario che dovrà consultare il suo partito sarà quello delle eclissi.

Augusto Rasori