Cerca
Close this search box.

Ferragni. Continua il periodo no: Fedez annuncia brano in sua difesa

Foto Credit: Fedez - Instagram

Attico Ferragnez (Fa provincia a sé) – Nessuno poteva immaginarlo, ma il Natale 2023 della più nota influencer italiana, Chiara Ferragni, è stato decisamente da dimenticare.

Non bastava il Pandoro-gate a minare la credibilità della donna che trasformava i selfie in oro, in poche settimane la sua reputazione è peggiorata sempre di più: prima il caso della bambola Trudi, poi la denuncia del Codacons per l’affare-Oreo, poi la decisione di donare un figlio in beneficenza per far calmare le acque e infine, si dice in queste ore, la nuova denuncia da parte dell’associazione dei consumatori, che la accusa di aver messo in vendita uova giganti di cioccolato senza detenere nessuna gallina gigante di cioccolato.

Ma a tutto ciò si aggiunge un’altra brutta tegola in casa Ferragni. L’imprenditrice aveva ideato una buona strategia per mettere a tacere le voci sulla sua persona ma stavolta suo marito non ha accettato di accompagnarla in questa nuova avventura. La testimonianza è di un ex amico della coppia che vuole rimanere anonimo e che corrisponde al nome di Luis Sal.

Ho saputo grazie a delle voci di portineria, ma soprattutto grazie ai miei microfoni nascosti nello studio di Muschio Selvaggio, che Chiara aveva proposto a Fedez di cambiare nome all’anagrafe inChiara Ferragnie di prendersi tutte le responsabilità come unico colpevole delle accuse di truffa, ma Federico ha risposto di no. Anzi… ha dichiarato di aver scritto una canzone in difesa della moglie. E forse è per questo che ieri l’hanno vista entrare nello studio di un famoso avvocato divorzista”.

Non sappiamo se la causa ha scatenato quell’effetto, ma sappiamo che Fedez sta appunto incidendo un brano da dedicare a sua moglie che si intitola “Venti di verità” e che, da rumours ascoltati in giro, recita pressappoco così:

Accuse nell’aria, ma io so la verità,
il nostro amore è forte, nessuna falsità.
Camminiamo insieme, non l’ho mai scordato,
contro il vento dell’odio, senza chiamare l’avvocato
.

Stavolta non possiamo che provare un senso di umana pietà nei confronti di Chiara Ferragni.

Davide Paolino

(Quest’articolo è stato scritto anche grazie al contributo di Box, Giuseppe Lastaria e Dario Cecchini)