Occlusione Militante M5S

Elettore del M5S muore di occlusione intestinale dopo aver ingoiato anche l’accordo sull’Ilva

8 settembre 2018

ONES(TA)- Il 34enne Carlo Rossimanno, noto attivista 5 stelle di origini tarantine, è morto ieri notte a causa delle complicazioni di un’occlusione intestinale. Inutile il tentativo degli amici di rianimarlo taggandolo su Facebook. In base a quanto appreso dagli organi di informazione pagati dal Pd, il quadro clinico di Carlo sarebbe precipitato dopo l’ingestione volontaria dell’accordo sull’Ilva, un accordo pressoché impossibile da digerire ma che l’uomo avrebbe comunque provato a mandar giù come tutta la merda che tracannava ininterrottamente dal 4 marzo.

Come spiegano gli amici, Carlo si dava molto da fare all’interno del Movimento e ammirava talmente Luigi Di Maio da essersi tatuato sulla schiena le sue 3 frasi più famose:

1. “Il Movimento non si alleerà mai con i partiti responsabili della distruzione dell’Italia“.
2. “Faremo un referendum sull’euro“.
3. “Caffè Borghetti! Caffè Borghetti“.

Sempre secondo gli amici, Carlo avrebbe iniziato ad accusare i primi problemi di salute dopo l’alleanza tra Movimento e Lega, un’intesa che lo turbò molto ma che alla fine dovette ingoiare. Fu solo il primo di una lunga serie di bocconi amari da mandar giù; ne arrivarono infatti tanti altri, dal passo indietro sull’Euro alla mancata richiesta di dimissioni dell’indagato Salvini, dalla retromarcia sui vaccini alla mancata chiusura dell’Ilva. Vere e proprie polpette avvelenate, addolcite solo parzialmente dalle mielose rassicurazioni di intellettuali di riferimento come Povia e Rita Pavone.

I funerali di Carlo Rossimanno verranno celebrati domani in forma strettamente privata nello stadio cittadino.

A. B.

Tags
,

Alfonso Biondi è un ragazzo semplice e solare che vuole la pace nel mondo.

Commenta