Immagine di Nick.Mon: https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Nick.mon

Immagine di Nick.Mon: https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Nick.mon

È allarme per la nuova droga che ti fa credere di aver sentito una dichiarazione di Zingaretti

1 luglio 2019

Roma (Marinovattene) – “È una vera e propria piaga sociale, ci sono notizie di casi estremi in ogni parte del Paese, gente che ha iniziato persino a pensare di votare Pd dopo averla assunta, persone che hanno riabilitato Renzi e percepito come giusto il salvataggio di Banca Etruria. In pratica stanno tutti impazzendo senza rendersene conto, è un disastro di proporzioni bibliche”. È decisamente sconvolto il comandante della squadra mobile di Roma Domenico Celiaco nell’annunciare il dramma che si sta consumando sempre più nelle nostre strade: l’arrivo di una nuova droga psichedelica, la EallorailPd?’, in grado di scatenare nei consumatori potentissime allucinazioni a sfondo politico.

“Il nome è nato da una consuetudine del web, tipica dei sostenitori del governo attuale, ovvero, il riconoscere incessantemente tutta una serie di mali di cui il Pd sia stato responsabile, come dare la possibilità agli invertiti di sposarsi, ad Alfano di avere una carica al governo e a Minniti di stringere patti con i libici che gli permettano di fare qualche piccola violazioncina dei diritti umani…ah no, questo ai seguaci del governo attuale non dispiace”, afferma il comandante Celiaco.

Infatti, il metodo per avere queste pasticche è stato studiato alla perfezione”, aggiunge il suo vice Francesco Cantuccio. “Il consumatore incontra lo spacciatore e inizia a parlare del più e del meno, per non creare sospetti. Ad un certo punto della conversazione il venditore, chiamato in codice ‘Orfini‘, dirà che il nostro ministro dell’Interno non sta facendo nulla per fermare l’invasione dei migranti, a questo punto il consumatore dovrà fare finta di inalberarsi ed effettuare la fatidica domanda ‘eallorailPd?’ ricevendo dopo il pagamento una dose di pasticche della droga più potente mai esistita da quando l’uomo inventò l’LSD ai frutti di bosco”.

Ci sono sempre più persone”, riprende la parola il Comandante Celiaco, “convinte di aver sentito Zingaretti Nicola, non il fratello famoso, dichiarare qualcosa sui fatti politici del giorno. Alcuni hanno detto di averlo udito mentre difendeva il Capitano Rakete nel caso Sea Watch, altri mentre elogiava la Guardia di Finanza intervenuta per ostacolare l’attracco, altri ancora, completamente storditi dalla droga, giurano persino di averlo sentito dire cose di sinistra. Di sinistra! Nel 2019! In questo Paese! Ma vi rendete conto di quanto ormai il loro cervello sia compromesso?”.

E non è tutto – riprende la parola il suo vice – stanno già girando dei vari sottotipi della ‘eallorailPd?’ che hanno effetti sempre più distruttivi per il cervello dei consumatori. C’è la ‘Ollolanda’ che ti spinge a far affondare qualsiasi imbarcazione esistente al mondo, la ‘Dibba’ che ti dona un senso di umiltà così elevato che ti costringe a vedere Gesù come un ricco possidente terriero figlio di papà e amico dei poteri forti. C’è la ‘49milioni’, una droga così buona che ti spinge al furto per poterne acquistare ancora. Ma la più potente ed estrema è la ‘Toninella’. Un grammo di ‘Toninella’ ti fa apparire una persona come tutte le altre, mentre all’interno del tuo cervello iniziano a confluire pensieri che ti renderanno sempre più simile al nostro Ministro delle Infrastrutture. Appena due ore dopo aver assunto una sola dose di ‘Toninella’ ti verrà la voglia di andare a fare un picnic sull’A1 nella corsia centrale, di comprare solo jepponi a carbone fossile, di trasportare camion nel Tunnel del Brennero, di rimanere in concentrazione così tanto a lungo da far pensare a chi ti sta vicino di essere diventato monaco buddista o di essere semplicemente in stato di ibernazione mentale perpetua. Purtroppo con tutte queste droghe non c’è da scherzare, vi chiediamo di stare attenti – conclude il Comandante Celiaco – che si inizia con una dichiarazione di Zingaretti e si potrebbe persino passare alle allucinazione visive, fino a uno stato di delirio permanente in cui si vede Salvini mentre lavora al Ministero dell’Interno”.

Davide Paolino

Nasce, cresce, corre! Il giorno 30/12 dell'86 decide di rovinare le vacanze a sua madre venendo al mondo. Da quel giorno in poi è tutto in discesa. Gli piace vendere giornali, scriverci sopra, sentire santificare i vecchietti perchè gli vende poi giornali scarabocchiati. Santificare la domenica al Dio Campionato, il sabato al Dio Fantacalcio, il lunedì alle bestemme per l'uno e per l'altro. Adora passeggiare sui luoghi dei disastri aerei prima che accadano. Scrive per Lercio perché vede la gente morta.

Commenta