foto: JimWinstead/flickr

foto: JimWinstead/flickr

SCANDALO A DISNEYLAND PARIS: PIPPO ARRESTATO PER SPACCIO

17 novembre 2013

Parigi (Francia) – Il sempreverde amico di Mickey Mouse, tal Pippo Canini, è stato arrestato per spaccio di oppiacei in uno dei bagni del parco d’attrazione più conosciuto d’Europa. Ma cosa è accaduto precisamente? Ce lo spiega il Commissario Basettoni, giunto sul posto per arrestare, guarda caso, proprio uno dei suoi più grandi amici.
“Amico? Ma quando mai! Io dicevo sempre a Topolino di stare sul chivalà con quello sballato che si portava appresso. Aveva sempre tutti i sintomi della dipendenza da droghe leggere. Il suo fare dinoccolato, la sua capacità di buttarsi in ogni gran canyon disponibile, forse seconda solo a quella dell’altro pazzo: Will E. Coyote. Non me la contava giusta. Io glielo dicevo: “Guarda Topolì, sta sempre a casa, non esce mai, si rifugia sempre in soffitta per “cercare i suoi cimeli”, e non ha un reddito però ce la fa a campare, come me lo spieghi?”. E lui non sapeva come rispondere, ma secondo me Topolino era sotto ricatto. Ora è sotto shock, ma ho visto benissimo il suo sguardo di gioia per la ritrovata libertà.”

Una giornata di festa tramutatasi in dolore per molte delle famiglie giunte a visitare il parco, come quella di A. Pazienza, un ragazzo di trent’anni giunto dall’Italia: “Io l’avevo sempre detto che era uno sballato. Cosa insegniamo i nostri figli? Sono questi i modelli cui dobbiamo prendere esempio?” dice, mentre cerca di pagare col sangue l’ingresso al parco, “Hanno avuto una grande idea questi della Disney, se uno non ha i soldi per pagare c’è la sala “prelievo sangue”. Se uno non ha i soldi nemmeno per pagare l’albergo c’è pure quella “prelievo organi”. A parte questo spiacevole episodio, pensano sempre al nostro bene”. 

Intanto un comitato di bracchette ha già iniziato manifestazioni e sit-in di protesta per il pronto rilascio del loro cane antropomorfo preferito, denudandosi e mostrando i loro otto capezzoli ai clienti del parco che scappano disgustati.
Una vicenda che continuerà a far scalpore per molto tempo a venire.

(Nella foto: Pippo cerca di zittire una signora che, forse, sapeva troppo)

Nasce, cresce, corre! Il giorno 30/12 dell'86 decide di rovinare le vacanze a sua madre venendo al mondo. Da quel giorno in poi è tutto in discesa. Gli piace vendere giornali, scriverci sopra, sentire santificare i vecchietti perchè gli vende poi giornali scarabocchiati. Santificare la domenica al Dio Campionato, il sabato al Dio Fantacalcio, il lunedì alle bestemme per l'uno e per l'altro. Adora passeggiare sui luoghi dei disastri aerei prima che accadano. Scrive per Lercio perché vede la gente morta.

Commenta