(foto Gino Chiera)

(foto Gino Chiera)

Fuma uno spinello. Muore dopo 87 anni di agonia

20 settembre 2014

BARI – Sergio Dubbioni mai avrebbe pensato che quel gesto compiuto tanti anni prima avrebbe sconvolto per sempre il resto della vita, fino a stroncarla definitivamente all’età di 102 anni.
Ne aveva solo quindici quando, durante un concerto di Roberto Balsamo, i suoi due killer gli passarono uno spinello. Lui fece tre tiri poi lo fece girare a sua volta. Da quel momento la sua vita entrò nel tunnel della morte. Sei anni dopo quell’episodio (racconta sconvolta la madre Elvira, in un video postumo ritrovato in esclusiva da Barbara D’Urso) Sergio ebbe un forte attacco influenzale con febbre altissima, anche fino a trentotto e mezzo. “Pregai tanto il signore ed alla fine riuscì a salvarlo, ma io sapevo che il male continuava a viaggiare dentro di lui”.
L’autopsia ha rilevato alcuni dati sconcertanti: nonostante Sergio avesse solo 102 anni, l’uso sconsiderato dello spinello gliene faceva dimostrare addirittura 104. La sua dentiera era ingiallita e la sua pelle raggrinzita, inoltre non provava più erezione da otto anni.
Irato il commento di un Giovanardi straziato dal dolore : “Un’altra vita innocente stroncata della droga. Quanti giovani che poi diventeranno vecchi dovranno ancora morire prima che lo Stato faccia qualcosa?”

Vincenzo Blanco

Lo sporco che fa notizia

Commenta