tap-ebrei

TAP, governo rassicura: “Gasdotto passerà solo attraverso case di ebrei”

29 ottobre 2018

MELENDUGNO (LE) – Le polemiche per il gasdotto TAP non accennano a placarsi e dal Governo arriva oggi una soluzione che potrebbe mettere d’accordo il disorientato elettorato grillino. “Il gasdotto TAP si farà ma state tranquilli: passerà solo attraverso le case degli ebrei”, si legge in una nota del Ministero delle Infrastrutture. La misura fa il paio con quella contenuta nel decreto fiscale che prevede il taglio delle pensioni agli ebrei vittime delle leggi razziali, “così non avranno nemmeno i soldi per fare causa al Ministero, quando si ritroveranno una pompa idraulica sotto il divano del salotto” fanno sapere fonti vicine al Ministero della Propaganda.

Stando ai calcoli del Governo, far passare il viadotto attraverso le case degli ebrei salentini consentirà di risparmiare circa 30 milioni di euro, perché le condotte entreranno dalle finestre, evitando di dover fare nuove perforazioni, e il Governo ha già varato la proposta per un incentivo: “gli ebrei che ospitano il gasdotto potranno fregiarsi di una sorta di marchio di qualità, preparato appositamente dal Governo. Un simbolo da attaccare sullo stipite della porta di casa: cinque stelle di David”.

Nonostante l’oculatezza di questa misura e la evidente strategicità della grande opera, sono già arrivate le prime contestazioni dei soliti detrattori indiscriminati del Governo del cambiamento che vedrebbero, chissà dove, una violazione dei diritti umani degli ebrei. “Non è così – hanno già replicato dal Ministero – e poi, suvvia, sono ebrei, sono abituati a stare a stretto contatto col gas”.

Stefano Pisani

Tags
,

Stefano Pisani è esperto in Astronomia leggera, Pesca di spalle, Storia della storia, Waffle, Biografie insensate.

Commenta