TuttiSanti

Protesta dei Santi: “Padre Pio ci ha rotto i coglioni! Vogliamo apparire un po’ anche noi!”

13 marzo 2017

Ognissanti- Il testo è stato firmato dal Papa in persona, che in un’unica apparizione si è visto sfilare (praticamente in un corteo) tutti i Santi della chiesa, che gli hanno ripetuto all’unisono un’unica richiesta: mettere un freno alla supremazia di Santo Pio da Pietrelcina sulle visioni dei fedeli. Il documento riporta nuove direttive e stabilisce una quota massima di apparizioni per ogni Santo: l’idea è quella di indicare i limiti territoriali di competenza, come succede con le Procure per i reati. Un Santo quindi non potrà apparire alla gente oltre la zona designata dalla Santa Sede. Tali limiti saranno circoscritti in relazione agli introiti che l’icona sacra del Santo porta nella casse della chiesa.

Quindi, anche se Padre Pio continuerà ad avere una corsia privilegiata rispetto agli altri suoi colleghi, almeno una volta su tre non potrà essere lui ad apparire ai fedeli. L’operazione prevede anche una drastica riduzione delle immagini del famoso Santo con le stimmate: la sua dittatura iconografica verrà limitata, nel 30% dei dipinti gli saranno tappati i buchi nelle mani e il suo viso sarà modificato per rappresentare uno degli altri Santi della chiesa cattolica. Nelle varie zone di competenza riappariranno le immagini con Santi quasi dimenticati, come Sant’Antonio da Padova, che potrà salvarvi da quella devastante indigestione da bigoli; o come San Marco, che potrà finalmente apparire a chi fa ritirare a colpi di bestemmie l’acqua che invade Venezia per l’ennesima volta.

Una lotta alla precarietà dei Santi che oramai rischiano di rimanere disoccupati, una necessaria redistribuzione della ricchezza di grande valore sociale. Sono in molti ad aver accolto la proposta positivamente: ad esempio, alcuni cittadini marchigiani di Porto Sant’Elpidio si son visti apparire San Crispino dopo aver camminato per un chilometro sulla spiaggia di sassi del paese; i due avrebbero chiesto al Santo di curare i loro piedi lacerati dalla passeggiata. Persino Paolo Fox nel suo Oroscopo su Rai 2 aggiungerà un Santo al giorno, abbinandolo a un segno.

Grazie a questa idea innovativa, molte persone che vivono nelle zone devastate dal terremoto si son viste apparire più volte Papa Wojtyla in preda al tremore dei suoi ultimi anni di vita terrena. La Santa Sede ha precisato: “Da quando è stato canonizzato, i luoghi colpiti dai terremoti sono diventati di sua competenza, come quelli colpiti da sanguinarie dittature di destra.”

Sergio Marinelli

Nel 1976 riesce ad entrare in Italia nascondendosi nell'ovulo di una donna. Nasconde le sue origini africane grazie al suo albinismo. Onanista convinto, decide di fondare una banca del seme tutta sua. Ma nel 2003 arriva il crac per colpa del famoso blackout. Porta avanti altri progetti fallimentari, ma il suo sogno più grande resta sempre quello di spostare la Sardegna.

Commenta