“ma’eH!”, Giorgia Meloni fa un nuovo video in lingua Klingon per rassicurare la stampa aliena

ROMA – Giorgia Meloni ha diffuso oggi un messaggio in lingua Klingon destinato a rassicurare la stampa del pianeta Qo’noS, nell’ambito di una campagna elettorale in cui si sta riproponendo di fingere che le importi qualcosa del giudizio delle altre nazioni. Nel breve discorso iniziato con la potente affermazione “ma’eH!” (“Siamo pronti!”) la futura premier ha fatto sfoggio del suo tlhIngan Hol, appreso durante gli anni trascorsi sui banchi dell’Istituto Professionale “Amerigo Vespucci” di Roma o Liceo Linguistico “Carlo Goldoni” di Padova o Istituto per Geometri “Greta Garbo” di San Francisco, a piacimento. Ecco il testo del suo intervento: “SoH maj po. Giorgia Meloni jIH, 45 ben jIboghpu’, loDnI Italia ghom DevwI”e’ jIH, nIHDaq”, e così via.

Il video è diventato rapidamente virale e ha attirato l’attenzione dei suoi avversari politici. Non sapendo cosa fare, Enrico Letta ha reagito ispirandosi alla regola aurea che permea tutta la sua campagna elettorale: “copiare sempre e comunque la strategia del nemico”. Il presidente del PD ha registrato quindi anche lui un filmato, anche lui in lingua Klingon, e lo ha messo in Rete. Fatale però è risultato lo sbaglio di un paio di accenti, che ha causato l’immediata dichiarazione di guerra all’Italia da parte dell’Alto Consiglio dell’Impero Klingon. Non sapendo cosa fare, Enrico Letta ha allora realizzato il seguente manifesto elettorale:

Nominare e minacciare direttamente l’attuale leader Klingon Khaless, per qualche motivo, ha fatto infuriare ancora di più i klingoniani, ma ha avuto anche un altro imprevedibile effetto. Per una sfortunata coincidenza, infatti, attualmente è in corso una guerra civile sulla quarta luna di Giove, che si chiama proprio Europa. Gli abitanti di Europa, gli europeiani, avanzano da secoli rivendicazioni indipendentistiche nei confronti dei romulani, originari del pianeta Romulus, che hanno colonizzato il satellite circa 750 anni fa, durante la memorabile Battaglia di L’catom. Le spinte separatiste stanno entrando nel vivo proprio in questo periodo e, quello che avrebbe potuto essere solo un ingenuo atto propagandistico del PD completamente inutile come tutti gli altri, è stato preso invece molto seriamente dai romulani che, immaginando uno schieramento dalla parte degli autonomisti, hanno dichiarato guerra all’intero pianeta Terra (e a nulla è servito che l’intero pianeta Terra prendesse le distanze da Enrico Letta).
La contemporanea apertura delle ostilità con romulani e klingon ha fatto intanto salire il gradimento nei sondaggi per Fratelli d’Italia al 128% (cioè voterebbero per FdI anche 12 milioni di persone che non hanno diritto di voto in Italia), dato salutato come un eccellente risultato dalla brillante struttura di comunicazione del Partito Democratico: “Poteva essere 150%!”.

Stefano Pisani