CANDIDATI PDL FUGGITI DAL VASO DI PANDORA

CANDIDATI PDL FUGGITI DAL VASO DI PANDORA - Lercio

ROMA – Nonostante l’opera di pulizia portata avanti da Berlusconi, nelle file del Pdl spuntano di nuovo candidati poco raccomandabili. Questa volta la provenienza delle persone in lista non ha a che fare né con ambienti mafiosi, né con il mondo delle escort. Sembra invece che siano stati pescati nelle zone meno raccomandabili della mitologia greca, fuggiti direttamente dal vaso di Pandora.

Alcuni mesi fa, un magnate russo è entrato in possesso della leggendaria reliqua. Il collezionista aveva setacciato tutta la Grecia per trovarlo, ma alla fine, dopo aver corrotto alcuni funzionari è riuscito a trovarlo, dimenticato nei meandri di un magazzino in disuso.

Il miliardario non ha dubbi sull’autenticità del vaso e giura: “L’ho aperto solo un attimo, il tempo di dare un’occhiata, ma non ho potuto impedire che alcune ombre riuscissero a scappare e raggiungere l’Italia per candidarsi nel Pdl”.

Sergio Marinelli