Bibbia. Nell’edizione inglese Caino e Abele saranno sostituiti da William e Harry

Foto Credits: Mark Jones John

London (Calling) – Stanno suscitando molto scalpore le rivelazioni contenute nell’esplosiva autobiografia del principe Harry, Spare, in cui il duca di Sussex parla dei turbolenti rapporti con la Royal Family.

La docuserie Netflix Harry & Meghan aveva già diffuso particolari agghiaccianti sulle terribili condizioni in cui il figlio minore di Lady Diana è stato costretto a vivere, ma il libro appena uscito va addirittura oltre. Harry è stato ostracizzato dalla sua famiglia sin dalla nascita per l’incredibile somiglianza con James Hewitt, l’ufficiale britannico presunto amante della mater certa, tanto da essere stato soprannominato The Royal Horn. Le tensioni si sono poi acuite fino ad esplodere per la sua relazione con Meghan Markle, attrice americana non rispondente ai canoni cromatici dei Mountbatten, la famiglia di Filippo di Edimburgo con affabili simpatie naziste.

Nel libro appena uscito, Harry racconta con dovizia di particolari le torture fisiche e psicologiche cui è stato sottoposto fin da piccolo: è stato costretto a cibarsi di piatti della cucina inglese, gli è stato precluso l’uso del bidet, gli è stato impedito di usare il sistema metrico decimale, è stato addirittura minacciato di dover lavorare per un paio di mesi. Il fratello William poi lo avrebbe sottoposto a una serie di soprusi, come costringerlo a mangiare il pudding preparato dalla Regina Elisabetta al posto del cibo per cani prediletto da Harry o fargli indossare un maglione in misto cashmere invece di uno in puro cashmere.

Le lotte fratricide e le vendite record del libro hanno suggerito un’idea all’Arcivescovo di Canterbury (carica nota principalmente perchè molti si chiedono cosa accadrebbe se l’Arcivescovo di Canterbury si disarcivescanterburyzzasse), Mick Jagger (soltanto omonimo del celebre visagista delle star): usare William e Harry al posto di Caino e Abele nel celebre racconto della Genesi. L’arcivescovo Jagger da anni prova a risanare i conti della EMI, la casa editrice della sua diocesi, ed è convinto che la Bibbia rivisitata potrà fargli raggiungere lo scopo.

Per rispettare l’albero genealogico, Eva sarà sostituita dalla Regina Elisabetta, citata ripetutamente nell’autobiografia del duca di Sussex. Desta ancora commozione il toccante elogio funebre di Meghan Markle alla sovrana deceduta, con la quale c’era un rapporto paragonabile a quello tra padre Georg e Papa Bergoglio. La moglie di Harry avrebbe addirittura fatto rivalutare alla regina la consorte del figlio Carlo, Camilla Parker Bowles, a cui Elisabetta avrebbe dedicato queste parole affettuose: “Better a pedal toilet than a nigger”.

Andrea Michielotto