8ebba8aea189e6d7c32ca429c38fcc6b

Vladimir Putin paparazzato mentre concede un diritto umano

7 settembre 2015

MOSCA – Grande incertezza domina in queste ore la Russia, terra in cui si sarebbe verificato un evento eccezionale: alcuni paparazzi avrebbero infatti sorpreso Vladimir Putin nell’atto di concedere un diritto umano.

Stando a quanto riferiscono i media locali, un paio di giorni fa il plenipotenziario russo aveva deciso di fare una passeggiata sulle fredde acque del Mare di Azov durante una tipica, luminosa giornata di sole russa. Improvvisamente, la voglia di fare un’immersione, caricato di bombole d’ossigeno contenenti aria spremuta direttamente dagli alberi della foresta amazzonica.

Putin è stato seguito a ruota da quattro guardie del corpo, quattro guardie del corpo del mare, tre modelle, sei operatori televisivi e da Federica Pellegrini, che non riesce a resistere a nessuno che sia capace di nuotare.

Mentre scrutava i fondali per ammirare la fauna marina da distruggere e controllare lo stato di decomposizione dei cadaveri dei dissidenti politici che scompaiono in circostanze misteriose da quando lui è al potere, Putin si è imbattuto con sua grande sorpresa in un poderoso omosessuale.

Quest’ultimo, nel codice militare delle bolle, gli ha spiegato che era stato costretto a vivere in fondo al mare per sfuggire alle persecuzioni del governo russo contro i gay, “come d’altronde fanno da millenni le spugne di mare, che sono ermafrodite e che quindi per riprodursi come fanno sbagliano” ha aggiunto.

L’omosessuale ha poi spiegato di vivere sott’acqua arrangiandosi alla meglio, prendendo ogni tanto una boccata d’aria di pochi decimi di secondo e mangiando al Krusty Krab Russian, franchising del popolare fast food sottomarino in cui lavora SpongeBob.

E’ a questo punto che sarebbe successo l’imprevedibile: Putin sarebbe stato particolarmente toccato da quel drammatico racconto e, per la prima volta in assoluto, una misteriosa sostanza sarebbe fuoriuscita dai suoi dotti lacrimali. Questo scompenso fisico lo avrebbe indotto a pronunciare le seguenti parole: “Tu mi hai davvero toccato il cuore. La tua storia di sofferenza, alghe e vecchi scarponi è stata struggente e allora voglio premiarti, schifoso orecchione”. Putin ha allora concesso all’uomo di risalire in superficie e respirare per sessantadue secondi.

Al termine di questo gesto umanitario, Putin si è allontanato ed è riemerso, dando disposizione di far brillare in quelle acque svariati ordigni rudimentali da pesca di frodo.

Ma ormai la notizia di questo attimo di debolezza aveva già fatto il giro del mondo. Per superare questo imbarazzante incidente, lo staff del presidente russo sta già preparando una contromossa: far partecipare Putin a un episodio della prossima stagione di South Park, quello in cui Kenny muore avvelenato da Polonio 210.

Stefano Pisani

Tags

Stefano Pisani è esperto in Astronomia leggera, Pesca di spalle, Storia della storia, Waffle, Biografie insensate.

Commenta