vincino

VINCINO DISEGNA BENE UNA VIGNETTA E LA CANCELLA

20 maggio 2013

vignetta di Vincino

Roma – Sulle prime non si capiva cosa gli fosse preso, se fosse particolarmente stanco o solo distratto, se la matita non fosse quella giusta o la carta diversa dal solito, fatto sta che in tutta la redazione de Il Male (per la precisione L’Unico Male, da non confondere con simili riviste satiriche come Il Nuovo Male dell’ex sodale Vincenzo Sparagna, Il Solito Male del promettente Pierluigi Bersani e il Non vi farò più Male del Normale dell’ormai affermato Silvio Berlusconi) lo sconcerto è stato davvero eclatante quando uno dei grafici, passando dietro il tavolo da disegno del maestro della satira Vincenzo Gallo, più noto come Vincino, ha scorto una vignetta completamente rifinita e dal tratto netto e preciso. Non solo, le consuete nuvolette dal testo sbilenco e scarabocchiato alla bell’e meglio avevano lasciato il posto ad un balloon armonicamente proporzionato e contenente parole perfettamente leggibili. È stato un attimo perché si spargesse l’allarme: “VINCINO NON STA BENE!”. In pochi minuti tutti i collaboratori del settimanale satirico, gli addetti alle pulizie, i vicini di pianerottolo, e anche parecchi passanti, sono accorsi in preda all’ansia al tavolo dell’artista siciliano. La drammatica conferma della crisi in corso si è avuta quando gli astanti hanno verificato che la vignetta non solo aveva un senso ma faceva anche ridere. Prima di essere portato al policlinico Gemelli per accertamenti, Vincino ha però fatto in tempo a cancellare l’opera incriminata e a tranquillizzare comunque i presenti: “Scusate, forse non ho solo digerito la peperonata”.

Augusto Rasori (immagine: Vincino sul Corriere della sera)

Credo nell'amore, l'amicizia, l'onestà, la generosità, l'altruismo ma soprattutto la verità. O non scriverei qui...

Commenta