yogurt

Vendetta greca: in Germania sperma al posto dello yogurt

13 luglio 2014

DRESDA. È cominciato con migliaia di indigestioni nel centro della Sassonia lo scandalo alimentare che durante le ultime settimane ha travolto ogni Länder della Germania. Le autorità sanitarie locali pensavano di monitorare un semplice ceppo di influenza stagionale diffuso fra la popolazione, ma si sbagliavano completamente.
L’origine dei crescenti casi di nausea e vomito nelle principali città tedesche è, infatti, dovuto a eccessive quantità di sperma ingerite da ignari consumatori, convinti di aver invece acquistato e ingurgitato le solite titaniche confezioni di yogurt greco.
Non solo, secondo le analisi effettuate, il liquido seminale sarebbe contenuto in almeno un milione e trecentomila vasetti distribuiti nei supermercati di tutto il territorio nazionale e proverrebbe da tori.

“Il timore più grande nel Paese è senza dubbio che possa essere sperma taurino di Tebe”, ha riferito al Bundestag il ministro dell’Interno Thomas de Maizière.
“No, il seme è stato altamente selezionato da bovini di Salonicco”, fanno sapere dalla Grecia.

Alla base dell’operazione vi è il piano Vendetta del Minotaurorivendicato da un gruppo di filosofi del Peloponneso, abili a dare risalto alla protesta del buongusto che coinvolge migliaia di risaputi spreconi come medici, disoccupati, immigrati, pensionati, giovani malnutriti, malati senza cure, prostitute, ladri per necessità, depressi, aspiranti suicidi e molti altri che mentre rovistano in silenzio nella spazzatura l’hanno preso in culo con grande dignità.

“Yogurt non è, e non è possibile che non sia?”, domanda soddisfatto il promotore dell’iniziativa che preferisce rimanere anonimo e che gli anziani chiamano semplicemente Parmenide.

Federico Righi

Ci siamo conosciuti nella riserva apache dei Mescalero, ricordi? Quando l’effetto del peyote è terminato hai compreso di aver sbagliato strada perché noi siamo gli sciamani della Siberia.

Commenta