francesco-specchio

VATICANO, PAPA FRANCESCO INCONTRA UNO SPECCHIO

29 marzo 2013

francesco riflesso

Proseguono i colloqui informali del neo Vicario di Cristo Bergoglio: dopo la visita al suo predecessore e papa emerito Benedetto XVI la settimana scorsa, oggi Francesco ha incontrato uno specchio. Lo scambio di opinioni è avvenuto questa mattina intorno alle sette, nel bagno della Santa Sede a Palazzo Lateranense. La nota ufficiale diramata dalla Segreteria vaticana spiega che il dialogo è stato cordiale e costruttivo e che c’è una perfetta sintonia tra Bergoglio e il suo riflesso nello specchio. Entrambi hanno concordato sull’idea di una Chiesa più povera, che rinunci al vetril per detergenti senza marca meno costosi, sulla necessità di non buttare via le mutande vecchie, che possono diventare ottimi strofinacci per spolverare, e sugli sforzi da compiere per sfruttare fino in fondo il dentifricio, specie dopo l’allarme dell’UNHCPP sui tubetti spremuti male. A fine incontro i due hanno cercato per un quarto d’ora di stringersi la mano, poi hanno optato per un cenno di saluto. Per i vaticanisti il colloquio di ieri segna un ulteriore passo avanti verso la riforma del Vaticano, visto che Benedetto XVI, inspiegabilmente, evitava in maniera scrupolosa qualsiasi tipo di superficie riflettente.

Gianni Zoccheddu

Gianni Zoccheddu nasce in Sardegna nella calda estate del '76, unico sopravissuto di 4.576.458 fratelli, tutti morti durante la fecondazione. Fino ai 18 anni è convinto di essere Gesù poi, fallito il tentativo di moltiplicare pani e pesci facendoli accoppiare tra loro, smette di credere in se stesso e diventa ateo. Dopo alcuni anni passati a lavorare come commesso presso un distributore automatico si iscrive in Lingue, ma non si laurea per colpa dei comunisti, le scie chimiche e i rettiliani. Attualmente vive a Scrotopoli, dove si prende cura di una dozzina di troll nani, cercando faticosamente di guarirli dalla schizofrenia. Nel tempo libero ama fare bolle di sapone col culo e conosce personalmente un quasar. Segni particolari: un vistoso rinoceronte tatuato sulla chiappa destra di un altro tizio. Motto preferito: meglio soli che pianeti.

Commenta