remo-in-legno

UCCIDE LA MOGLIE E LE DUE FIGLIE E SI SUICIDA CON UN REMO

24 dicembre 2012

GENOVA – Ieri sera, poco dopo cena, un assicuratore di 42 anni reisdente a Genova ha ucciso la moglie e le sue due figlie di 9 e 12 anni usando un remo e poi si è tolto la vita rivolgendo l’arma contro se stesso. Ancora non si conosco i motivi del gesto. I vicini l’avevano visto uscire dal garage ed entrare in casa imbracciando il suo remo. Spaventati hanno capito che stava per accadere qualcosa di terribile e hanno avvisato la polizia, che purtroppo è arrivata in tempo solo per accertare la morte di tutta la famiglia.

La vicenda ha riacceso l’annoso dibattito sulla diffusione dei remi a Genova e della loro pericolosità. La città ha una lunga tradizione marinaresca e il regolamento comunale garantisce il diritto di ogni cittadino ad acquistare un remo, e perfino di portarne uno addosso nei luoghi pubblici.

Dopo quest’ultimo delitto però, è molto probabile che il sindaco decida di imporre delle restrizioni. Le associazioni di familiari delle vittime chiedono almeno di vietare la vendita delle pagaie doppie, le più pericolose.

Commenta