15935085_10211673908193464_865109190_o

Trump annuncia l’uso di droni a forma di Pokémon per non turbare i bambini siriani durante i raid

27 gennaio 2017

WASHINGTON – Il governo americano ha finalmente accolto gli innumerevoli appelli fatti da Amnesty International per una politica di guerra intenta a tutelare la salute, almeno mentale, delle vittime innocenti per eccellenza di tutte le guerre: i bambini. Un gesto di umanità, una presa di coscienza sui crimini di guerra che nessuno si sarebbe aspettato dal neo-eletto presidente Donald Trump, sebbene si sia ancora lontani da quell’incremento di trasparenza sull’utilizzo di droni in territori di guerra promesso durante il mandato di presidente Obama.

Secondo un rapporto di Human Rights Watch, l’utilizzo in guerra dei droni americani, oltre a essere il più atroce dei crimini della storia, sta instillando nelle popolazioni lo stesso tipo di paura associata in precedenza ai talebani o ai partecipanti di Ciao Darwin: un terrore simile a quello dei vegani verso Cruciani, che traumatizza in modo permanente gli abitanti sottoposti a questa tortura psicologica senza precedenti.

Uno dei coordinatori di Amnesty International spiega: “come tutti i bambini del mondo, anche quelli siriani hanno paura degli ospedali, ma in modo diverso: i bambini europei infatti possono tirare un sospiro di sollievo dopo che il medico o l’infermiera hanno lasciato la stanza, mentre i bambini di queste aree il ‘sospiro di sollievo’ lo tirano solo una volta dimessi e questo grazie al fatto che le strutture ed il personale ospedaliero vengono colpiti in modo sistematico dall’inizio della guerra civile. Le forze governative infatti attaccano gli ospedali deliberatamente per guadagnare un vantaggio militare, privando però dell’assistenza medica tutta la popolazione.

I nuovi droni avranno le sembianze degli eroi dei bambini Pikachu, Po di Kung fu panda, Dora l’esploratrice e i bambini potranno tornare ad alzare gli occhi al cielo felici come una volta -anche durante i Raid- e soprattutto capiranno velocemente che ogni volta che vedranno i loro beniamini sfrecciare in cielo, loro dovranno subito allontanarsi dagli ospedali e da altri obiettivi non considerati sensibili.

 

Vittorio Lattanzi

Inquina il pianeta sin dal 1977, marchigiano doc, è noto alle cronache per la famosa frase "Ahi, no coi denti!" sussurrata a Lady Gaga durante un pompino. Riproducendosi ha reso carta straccia 20anni di lavoro di Darwin, ora è padre di una bambina che ha deciso di chiamare come la nonna materna, Nonna. Attualmente vive.

Commenta