Attenzione!

Il nostro server è entrato in casa d'altri di notte ed è stato ucciso

Se non volete restare a corto di lercio comprate il libro

chitarra

STANCO DI NON POMICIARE, CHITARRISTA DA SPIAGGIA FA UNA STRAGE

6 maggio 2013

CALIFORNIA – Nella famosa spiaggia di Malibù si è consumata l’ennesima tragedia con delle vittime innocenti. Un esperto chitarrista da spiaggia, dopo anni di attività in cui aveva visto tutte le ragazze che gli piacevano andare ad appartarsi con altri ragazzi, ha perso la testa e deciso di sfogare la sua frustrazione non solo con le note musicali. Ieri sera ha portato in spiaggia oltre alla sua inseparabile chitarra acustica anche un fucile semi-automatico nascosto nella custodia.

Ha iniziato a suonare il suo repertorio, sempre identico da almeno vent’anni, e mentre eseguiva una toccante versione de L’infermiera di notte di Gianni Celeste, ha notato una ragazza, con la quale aveva incrociato diverse volte lo sguardo, baciarsi con un altro tizio.

Preso dalla rabbia ha estratto il fucile dalla custodia e ha sparato alla cieca su tutti i presenti. Il bollettino sembra uscito da un vero e proprio scenario di guerra: dodici morti, cinque feriti, un carro armato danneggiato e due cacciabombardieri precipitati in mare.

Dopo questo nuovo episodio di violenza, il governo federale ha deciso finalmente di prendere delle misure di prevenzione e, da oggi stesso, in tutti gli Stati Uniti, sarà proibità la vendita del videogioco Guitar Hero.

Claudio Favara

(Catania, 1982). Studia tantissimo per poter lavorare nei call center prima, come trascrittore poi. Per arrotondare fa l'orso nelle fattorie della bile cinesi.

Commenta