Digital StillCamera

Digital StillCamera

“Sono stanca di essere trascurata”: moglie del socio Conad lo tradisce con tutto il reparto frutta e verdura

11 dicembre 2017

SUPERMERCA (TO) – Leoncini Davide, Gruttozzi Michele, Menna Federico. Sono solo alcuni degli uomini con i quali la moglie del socio Conad sta tradendo il marito dalla tarda serata di ieri. Unico requisito richiesto dalla famelica signora: lavorare nel reparto OrtoFrutta della Conad (per il momento: bene informati mormorano infatti che presto le maglie della generosità sessuale della donna verranno allargate fino a comprendere tutti i lavoratori generici della Conad, anche quelli stagionali e in nero, per poi estendersi a quelli che, almeno una volta nella vita, hanno visitato il sito della Conad e ai clienti Esselunga).

“Tutto è cominciato nel pomeriggio di ieri – spiega una cassiera che preferisce rimanere anonima – quando la moglie del socio Conad ha fatto irruzione nel supermercato e ha iniziato a usare in modo pagano e innaturale i separatori delle spese qui in cassa. Non avevo mai visto fare cose del genere con un separatore, oggetto che ora guardo con molto più rispetto”. La donna, poi, avrebbe deciso di passare agli esseri umani al grido di “Conad, persone oltre le cose!”

Preso di mira il reparto Frutta e Verdura, la signora ha caricato verso Giusti Renato, che in quel momento stava leggendo una favola a un cespo di lattuga iceberg per fargli fare bei sogni. “Mi è spuntata davanti all’improvviso e mi ha intimato di spogliarmi. Poi ha iniziato a farmi il servizietto. Ho deciso di approfittarne, dato che la signora mi sembrava in offerta e sicuramente sarebbe scaduta di lì a poco”.

Ma l’offerta, invece, è continuata: la donna al grido di “Operazione Bis!” si è avventata sui Gemelli Guastaldo, addetti alla lucidatura e imbragatura delle patate novelle, che sono stati trascinati in un incubo parafiliaco passato direttamente dalle telecamere della sicurezza interna al sito xHamster (categoria “Threesome with no limits wife with vegetables”).

Ma cosa ha spinto la moglie del socio Conad a compiere questi gesti inconsulti? Pare che la donna si sia sentita trascurata a causa dell’eccessiva attenzione del marito verso la filiale Conad di quel miserabile paesino di provincia in cui i due vivono. A un certo punto è esplosa e, da ieri pomeriggio, ha cominciato la sua personale maratona sessuale con quelli che lavorano, o hanno lavorato, nel reparto OrtoFrutta del supermercato diretto dal marito. “Io – spiega Peruzzi Andrea, addetto alle mammografie dei cavoletti di Bruxelles, mentre si scalda prima di entrare in campo – prima lavoravo nel reparto Sapori&Dintorni. Credo che potrò offrire alla signora una festa di sapori, nuovi e nello stesso tempo antichi, vere e proprie specialità esclusive della migliore tradizione italiana”.

Ma come ha reagito il marito, il socio Conad, di fronte a questo indecoroso spettacolo? “Quando varchi quella soglia, diventi una cliente Conad, e il cliente ha sempre ragione. Se mia moglie vuole approfittarsi carnalmente del reparto OrtoFrutta, l’unica cosa che sono tenuto a fare è assicurarle la tracciabilità del prodotto: prima di farla trombare con qualcuno, controllo i documenti: provenienza, segni particolari… e mi assicuro che siano tutti prodotti a marchio Conad – Conad la vostra convenienza, il nostro orgoglio” ha dichiarato il cornuto guardando in una telecamera immaginaria.

La signora Conad ha dunque continuato imperterrita e indisturbata per tutta la notte e solo stamattina è stata costretta a frenare le sue attività adulterine a causa di esaurimento merci umane. “E non dimenticate di fare la Carta Conad, così ogni volta che tornate a trombarmi accumulate punti!” ha urlato la donna, mentre veniva trascinata via dalle forze dell’ordine, chiamate con la massima urgenza dalle mogli dei dipendenti del supermercato hot.

Stefano Pisani

Tags

Stefano Pisani è esperto in Astronomia leggera, Pesca di spalle, Storia della storia, Waffle, Biografie insensate.

Commenta