Luigi Bruschelli e Istriceddu, vincitori del Palio 2010 con la Tartuca, foto di Alessandro Pagni (it.wikipedia.org)

Luigi Bruschelli e Istriceddu, vincitori del Palio 2010 con la Tartuca, foto di Alessandro Pagni (it.wikipedia.org)

SIENA, LA CHIOCCIOLA OFFENDE LA TARTUCA: CHIUSA LA CONTRADA PER RAZZISMO TERRITORIALE

6 novembre 2013

SIENA – Una rivalità lunga secoli, quella che scorre tra le contrade della Chiocciola e della Tartuca, potrebbe improvvisamente dover essere interrota a causa della volontà della FIHA (Federascion Internascional Horse Assosiescion) di inasprire pesantemente le pene per il razzismo territoriale.

Il centro medievale della città è da sempre diviso in 17 contrade (Aquila, Bruco, Tritone, Chiocciola, Tartuca, Tassorosso, Serpeverde, Grifondoro, Corvonero, Selva, Torre, Tasso del miele, Ramarro, Gatto certosino, Civetta, Drago, Giraffa, Istrice) alcune delle quali alleate tra loro, altre profondamente avverse. La divisione odierna delle contrade è stata definita nel 1730 mediante il Bando di Erasmo da Rotterdam.

Il fattaccio si è consumato Domenica sotto l’arco di via Sarrocchi, punto d’incontro fra la Chiocciola e la Tartuca. E’ lì che è apparso lo striscione “Istriceddu era un castrone” *, che ha provocato le ire scellerate dei contradaioli tartuchini (o tartuconi, 0 tartuchesi) che hanno iniziato ad inveire contro quelli della Chiocciola. Quest’ultimi, di rimando, hanno iniziato ad offendere con frasi ingiuriose, tipo “Tartuca? Non sappiamo nemmeno che cazzo è!” o “Trovatevi il nome di qualcosa che esista” che hanno fatto degenerare la situazione. Le due fazioni hanno cominciato a lanciarsi biada raggrumata con sterco equino fino a tarda notte, quando sono intervenute le forze dell’ordine che hanno disperso le tifoserie rivali con delle carrube. La FIHA ha immediatamente aperto un’indagine, giungendo alla conclusione che quella della Chiocciola è un caso di evidente razzismo territoriale nei confronti dei concittadini della via accanto. Non solo, l’esistenza stessa di contrade o rioni nelle città sarebbe da ricollegarsi ad una forma di razzismo. Per questo motivo non solo il Palio della Chiocciola sembra a rischio, ma persino il Palio stesso nella sua integrità.

Mentre Siena trema, la sede della Chiocciola è stata chiusa per le prossime due settimane, oltre ad aver ricevuto una pesante multa: i chiocciolini (o chioccioloni, 0 chiocciolesi) saranno costretti a pulire le strade di Siena dopo il Palio, oltre a dover rimettere a livella piazza del Campo.

* Istriceddu è stato l’ultimo cavallo della Tartuca a vincere il Palio il 16 agosto 2010, montato da Trecciolino (Luigi Bruschelli). Dal manto baio scuro col 26.46586% di sangue arabo, è nato nel 2003 dallo stallone Horatio Caine e dalla fattrice Peppa Horse. Ha vinto il Palio anche il 16 agosto del 2009 per la Civetta. Perse i testicoli a soli tre anni, durante una rissa fra cavalli fuori da un bar, tranciati di netto da una zoccolata. Immaginate la delusione di quelli della Tartuca quando hanno scoperto trattarsi effettivamente di un castrone.

Chiorbaciov

Commenta