paulo

Si imbatte nell’ennesimo meme di Paulo Coelho su Facebook e diventa serial killer

14 settembre 2015

Dietro la maschera di ghiaccio che usano gli uomini c’è un cuore di fuoco”. È stata una citazione di troppo dello scrittore brasiliano apparsa su Facebook a scatenare l’ira di Daniel Torrance, fino a quel momento tranquillo impiegato da poco trasferitosi a Cabot Cove nel Maine, e a spingerlo a procurarsi un fucile automatico per seminare il terrore in tutti gli Stati Uniti.
In un videomessaggio inviato alle emittenti televisive nazionali Torrance ha confessato: “Fino all’ultimo ho sperato fosse una frase di Peter Gabriel o Giorgio Faletti. Ma niente da fare, la foto nel meme era proprio di Paulo Coelho”. Nel video il criminale aggiunge che solo pochi minuti prima gli era comparsa un’altra di citazione che già gli aveva fatto saltare i nervi, “Ascolta il tuo cuore. Esso conosce tutte le cose”, spingendolo in preda a un raptus a sfasciare la sua collezione di teiere a forma di orsetto con la mazza da baseball lasciatagli dal padre in eredità. Così Torrance si è messo in auto e ha attraversato la nazione a caccia di tutti coloro che postano frasi di Coelho sui social, allo scopo di metterli di fronte alle loro colpe, documentandone allo stesso tempo la tragica fine perché siano da monito per tutti gli altri.

La prima a pagare per la sua passione per le pippe coelhiane è stata Nadine Steadman, una casalinga di Boulder in Colorado rientrata da poco dalla sua consueta passeggiata per abbracciare gli alberi e assorbirne le vibrazioni. Prima di freddarla, Torrance le avrebbe ripetuto una citazione da “Il Cammino di Santiago”, postata dalla vittima pochi giorni prima: “Le persone giungono sempre al momento giusto nei luoghi in cui sono attese. –  Be’, eccomi qui, testina di alchimista!– . Nelle settimane successive è toccato prima a Stan Kaspbrak, figlio di un dirigente di Manhattan, la cui colpa è stata, appena terminata la sua mezz’ora di reiki, diffondere la frase “Quando desideri una cosa, tutto l’Universo trama affinché tu possa realizzarla” e poi ad Annie Sheldon, di Silver Creek, il cui destino è stato segnato dall’aforisma “Il sesso è l’arte di controllare la mancanza di controllo”. Torrance l’ha uccisa colpendola con un manuale di Feng Shui preso su un tavolino del salotto. Le cose sono però sembrate complicarsi quando Torrance, raggiunta Pittsburgh per far fuori l’insegnante di liceo Arnie Guilder, colpevole di aver postato la frase “Apprezza ciò che sei perché tu sei amore, quell’amore che cerchi in ogni cosa e in ogni dove, si è imbattuto in una donna armata di revolver anch’essa intenzionata a eliminare Guilder. “Chi cazzo sei? Vorrai mica impedirmi di far fuori ‘sto tizio?” ha chiesto la donna. “Mi chiamo Daniel. E sono venuto fin qui per lo stesso motivo. A te che ha fatto?”. “Ha postato una frase di Carlos Castaneda di troppo!” ha risposto la sconosciuta prima di premere il grilletto.

Secondo l’ultimo video inviato da Torrance ai media, lui e la donna hanno deciso quindi di unire le forze per eliminare chi posta senza vergogna frasi mielose su Facebook e, una volta finito negli Stati Uniti, hanno già annunciato che si recheranno in Europa per portare avanti la stessa meritoria missione: “Io e Dolores siamo d’accordo.” – ha dichiarato il serial killer – “Cominceremo dall’Italia. Laggiù tra Moccia, Tamaro, Baricco e Fabio Volo gli obiettivi per noi non mancheranno di certo!”

Augusto Rasori

 

Credo nell'amore, l'amicizia, l'onestà, la generosità, l'altruismo ma soprattutto la verità. O non scriverei qui...

Commenta