(Foto: Giustina Sommaria)

(Foto: Giustina Sommaria)

Senatore 5S va in bagno senza chiedere il permesso a Nick il nero: espulso dal MoVimento

21 maggio 2014

In vista delle elezioni europee i 5S si muovono come un sol uomo. Non sono ammesse debolezze, né tentennamenti. E’ così che ieri pomeriggio, durante un’estenuante seduta al Senato si è consumato il dramma: il senatore M5S Xxxxx (ndr. censura consigliata amichevolmente dalla m5SS, la polizia grillina) si è improvvisamente allontanato durante una riunione interna al gruppo del Senato, per correre in bagno. Nick il nero ha subito comunicato all’Uomo Immagine l’accaduto con un misto di rabbia e sconcerto: “E’ fuggito, così… senza motivo. Secondo me è una spia del PD-L”.

Difatti al suo rientro, il senatore Xxxxx è stato subito processato per direttissima da un tribunale speciale composto da sconosciuti sul web, arringati dal portavoce del Movimento.
Noi di Lercio abbiamo in esclusiva la registrazione della seduta.

Tribunale M5SSpeciale, Nick: “Allora cosa hai da dire a tua discolpa?!”
Xxxxx: “Mi stavo cagando addosso, Presidente!”
Tribunale M5SSpeciale, Nick: “Non esiste! I senatori peppiani sono immuni dalla cagarella; ammettilo! Sei un infiltrato del PD-L! Ora proporremo la tua espulsione al Popolo Della Rete, secondo la non-regola del non-regolamento degli M5SS che mi sono inventato mentre eri al cesso!”
Xxxxx: “Ma è un’ingiustizia! Cosa dovevo fare? Cagarvi in bocca?! Non vi basta la merda che vi fa ingoiare Beppe con le sue giravolte?!”
Tribunale M5SSpeciale, Nick: “Avevamo ragione! Ti sei tradito! Piddino di merda… al rogo!”

E così si è consumata l’ennesima espulsione dal MoVimento. Il Sacro Popolo Della Rete ha ratificato la scelta dei Senatori a 5 SStelle. Alla domanda “Volete confermare la cacciata del traditore Xxxxx?” hanno votato “Si” l’80% degli iscritti, contro il 20% che ha votato per “Xxxxx chi?!”.

Non sono mancati i commenti a caldo dei Senatori 5SS.
Il sempre lucido Nicola Morra, con la solita espressione equina, commenta: “Non si può tollerare questo alibi dei bisogni fisiologici. Io ad esempio vado avanti mangiando fieno, carote crude e zuccherini, ma sto benissimo! , mentre Vito Crimi chiosa: “Lo dico sempre che è meglio munirsi di pannolone!”.

Federico Graziani

Dopo aver letto per anni centinaia di non-notizie in rete, la mia partecipazione a Lercio ha quasi il sapore di una vendetta. Quante volte mi son chiesto perché stessi leggendo l'ultima stronzata sulla popstar del momento? O quante volte sono andato a verificare se la tal notizia incredibile (ma inutile) fosse vera? Costringere i redattori, pagati tre euro l'ora, a verificare la notizia assurda, ma succulenta, che non vedono l'ora di inserire sulla "colonnina-destra-delle-cazzate-che-però-fanno-tanto-traffico" non ha prezzo; per tutto il resto c'è Lercio.

Commenta