(Foto: Seo2/flickr)

(Foto: Seo2/flickr)

SEGUIVA LA SUA EX PER RIEMPIRLA DI RIME: RAPPER ARRESTATO PER STALKING

10 giugno 2013

Canicattì – Ha trovato il coraggio di denuciare, la ragazza siciliana che veniva stalkerata da mesi dal suo ex-compagno Erios Ariosto, meglio conosciuto nell’ambiente musicale livornese col nome d’arte di Ludovico il Fico.

“È stata un’esperienza terrificante”, racconta Regina Fondes, studentessa diciassettenne del Liceo Daniele Interrante di Cosenza, “voleva decantarmi tutta la sua discografia. Un’angoscia unica. Rime oscene tipo “amore-cuore-dolore-parole-colore-fervore-calcolatore”, una tragedia! Lo stato deve aiutarci da questi rapper disagiati che ci rovinano la vita”. Regina aveva tentato invano di mettere fine alle persecuzioni: “Ludovico capiscimi”, gli dicevo, “è finita! Smettila di sillabarmi il tuo dolore!”.

Solo dopo diverse settimane ha deciso di rivolgersi ai carabinieri del nucleo antirapper locale. Secondo il rapporto degli agenti, ragazzo soleva farsi seicento chilometri al giorno per poterla seguire in ogni angolo della città e, al momento giusto, saltare fuori e decantarle tutto il suo amore sottoforma di rime orrende.

La ragazza dopo essersi rivolta ad una psicologa ninfomane ha deciso per la denuncia. Ora un giudice ha stabilito che Ludovico dovrà stare seicento e uno chilometri lontano dalla sua ex-ragazza, per tutta la vita. Ma il giovane disagiato non sembra arrendersi: “Il giudice è stato un uomo senza cuore, ma non rinuncerò a cantare alla mia ex il mio dolore, ho già installato facebook nel mio calcolatore!”.

Davide Paolino

Nasce, cresce, corre! Il giorno 30/12 dell'86 decide di rovinare le vacanze a sua madre venendo al mondo. Da quel giorno in poi è tutto in discesa. Gli piace vendere giornali, scriverci sopra, sentire santificare i vecchietti perchè gli vende poi giornali scarabocchiati. Santificare la domenica al Dio Campionato, il sabato al Dio Fantacalcio, il lunedì alle bestemme per l'uno e per l'altro. Adora passeggiare sui luoghi dei disastri aerei prima che accadano. Scrive per Lercio perché vede la gente morta.

Commenta