fonte: www.diggita.it/v.php?id=1472516

fonte: www.diggita.it/v.php?id=1472516

Scopre la cura contro il cancro: ucciso dagli autori di ‘Braccialetti Rossi’

28 novembre 2016

Aveva appena scoperto la cura contro il cancro, Alberto Vicentini, medico ricercatore all’Istituto Europeo di Oncologia. Trepidante, aveva telefonato al direttore dell’Istituto per informarlo dei risultati incredibili delle sue ricerche. Questi aveva prontamente fissato una conferenza stampa per la mattina dopo, avvisando i giornalisti che il dottor Vicentini avrebbe rivelato al mondo la sua incredibile scoperta. Ma proprio quella notte Vicentini è scomparso in circostanze misteriose, insieme a tutta la sua documentazione.

Per giorni, i complottisti di tutto il mondo si sono chiesti chi potesse essere il responsabile di tale sparizione. Big Pharma? Il Nuovo Ordine Mondiale? La potente lobby delle parrucche? Ma le indagini hanno svelato una vicenda che ha qualcosa di clamoroso.

Il corpo del ricercatore è stato ritrovato in un campo vicino alla sede della Rai di Saxa Rubra da Marco Giallini, mentre cercava un posto in cui potersi fumare una canna senza essere importunato dal Senatore Gasparri. L’attore, dopo aver immediatamente avvisato le forze dell’ordine, è rientrato negli studi Rai e ha raccontato l’accaduto ai presenti, compresi i tre autori della fiction ‘Braccialetti Rossi’, che si sono detti incredibilmente dispiaciuti, sostenendo di essersi incontrati quella mattina proprio per decidere come inserire il personaggio di Alberto Vicentini all’interno della serie. Tuttavia, Luca Zingaretti, anche lui presente negli studi di Saxa Rubra, ha trovato l’atteggiamento dei tre autori estremamente sospetto e, dopo essersi consultato con Nino Frassica e Terence Hill, ha deciso di avvisare le forze dell’ordine.

Appena gli inquirenti hanno iniziato a fare domande, gli autori sono crollati e piangendo disperati hanno ammesso di aver commesso il terribile delitto per paura che la cura per il cancro mettesse fine alla loro fiction: “Proprio ora che siamo al 16% di share, che sale al 98% tra i malati di tumore. Senza più malati cosa sarà di noi!” hanno dichiarato in lacrime. Del resto la loro infinita emotività era il motivo per cui erano stati assunti come sceneggiatori della fortunata serie. La Rai, comunque, ha annunciato che produrrà una fiction sulla vicenda, con Alessandro Preziosi nei panni del medico, Marco Giallini che farà la parte del salutista che trova il cadavere mentre fa jogging, e i ragazzi de Il Volo che interpreteranno gli autori killer.

Alessandro Cappai

Se vivessi sotto una doccia avrei sempre la risposta pronta.

Commenta