(Foto: Joey Masturb)

(Foto: Joey Masturb)

Scienza: Cioccolato? Pastasciutta? A far ingrassare sono bugie e gelosia

25 luglio 2013

Dici bugie? Sei geloso? Hai ottime possibilità di ingrassare, dicono due recenti studi. Secondo un team di scienziati dell’Università di Creta guidati dal Dr. Eubulides, lo stress provocato dal mentire fa aumentare la secrezione di pseudomina che, oltre ad accentuare la sensazione di fame, rallenterebbe il metabolismo, incrementando anche del 20%-30% l’assorbimento di grassi e zuccheri.

La comunità scientifica appare però ancora restia a fidarsi del Dr. Eubulides, il che è strano, considerando la lapalissiana chiarezza dei dati. A tutti i soggetti presi in esame è stato infatti chiesto di affermare: “Non sto mangiando, anzi sono a dieta ferrea!”, ma l’aumento ponderale è stato riscontrato solo in quelli che mentivano e si nutrivano al fast-food, e non in quelli che dicevano la verità, nutrendosi solo di lattuga scondita e acqua.

Anche la gelosia è poco salutare: i ricercatori della Moor University di Venice hanno isolato nei soggetti fortemente gelosi e possessivi un enzima denominato cloropsidin-otellasi, in grado di causare un incremento dell’appetito ed una maggiore efficienza dell’organismo nell’assorbire energia dal cibo. La ricerca induce quindi a capovolgere un consolidato punto di vista: non si ingrassa per aver cercato conforto nei frappè al cioccolato e negli hamburger giganti, ma per gelosia. Il trasformarsi in tremolanti pachidermi ed essere quindi prontamente traditi dal partner è solo un’ironica conseguenza.

Resta da vedere come le due scoperte incideranno sul comportamento femminile, particolarmente sensibile all’argomento “peso corporeo”. In effetti, dato che il terrore della bilancia occupa, nella mente femminile, uno spazio secondo solo a quello dedicato alle scarpe, la diffusione di questi risultati potrebbe portare alla scomparsa della donna occidentale così come la conosciamo.

Nasce nel 1966 a Bologna. Subito deportata al Sud, acquisisce un accento che le garantisce l'odio leghista nonostante l'aspetto nordico. Attualmente infesta un paese irpino, accuratamente scelto in base a calcoli sbagliati. Finiti i soldi dei telequiz, ha dovuto cercarsi un lavoro vero: la laurea in legge l'ha costretta a diventare avvocato, causandole nausea perenne. Sposata con un riparatore di cucù, gli rovina la reputazione con i suoi continui ritardi.

Commenta