535736_4091854345649_954653111_n

SCAMBIO DI ALBUM FOTOGRAFICI DI MATRIMONIO SCOPERTO DOPO 40 ANNI

9 luglio 2013

NAPOLI – Triste scoperta per i coniugi Concetta ed Antonio Morello che, in occasione del loro 40° anniversario di matrimonio, avevano organizzato festeggiamenti in grande stile. Certi di fare sorpresa gradita, i figli avevano provveduto alla proiezione delle foto del loro matrimonio. Lacrime di commozione per entrambi, finché il padre della ‘sposa’ è balzato in piedi gridando: “Quello non sono io!”. Tutti pensavano al consueto attacco di arteriosclerosi, ma l’anziano insisteva: “E quella bagascia sembra mia moglie, ma non lo è!”.

Guardando con attenzione le foto e il filmino, anche i figli e i parenti hanno dovuto ammettere che, sì, quello non era il loro album di famiglia. La festa è stata sospesa. La signora Concetta, in lacrime e in evidente stato di shock, negava l’evidenza: “Ricordo benissimo il giorno più bello della mia vita. La chiesa, le foto a piazza Plebiscito, le foto al parco Virgiliano, il ristorante a Posillipo. Com’è possibile che quella nell’abito bianco non sia io?”

Il marito e alcuni parenti hanno infine rintracciato il fotografo e lo hanno costretto ad ammettere, non proprio con le buone, che c’è stato uno scambio di album: “Vi giuro che non sono in grado di risalire alla coppia che possiede i vostri ricordi” sarebbero state le sue ultime parole. Pertanto lanciamo un appello ai nostri lettori: se il vostro matrimonio ricorda quello sopra descritto, controllate bene le foto, potreste avere in casa l’album dei coniugi Morello.

Commenta