Rissa-Siena-Samp-300x225

RISSA NEL FINALE DI SIENA-SAMP, DISPERSO IL TELECRONISTA FABRIZIO FAILLA

21 gennaio 2013

È un brutto spettacolo quello offerto da Sampdoria e Siena nella partita di domenica. Negli ultimi istanti della partita, con i blucerchiati in possesso palla e sotto di un gol, la panchina senese ha lanciato in campo un pallone facendo infuriare il capitano della Sampdoria Gastaldello, che è subito venuto alle mani con l’allenatore avversario Iachini. Subito la discussione è degenerata in una rissa, con sommo piacere di Delio Rossi: “Finalmente una reazione! È un mese che preparavo i miei giocatori ad una tale evenienza”.

Il giornalista Rai e inviato a bordo campo Fabrizio Failla, alla vista del parapiglia è corso in mezzo ai gruppi di rissosi formatisi a centrocampo, ma senza perdere la sua tradizionale obiettività: “Qui è l’Apocalisse. All’Artemio Franchi si sta consumando una vera e propria tragedia. Mio Dio, un buffetto!”. Tra insulti e spintoni, Failla ha continuato a testimoniare gli eventi dimostrando grande coraggio e dedizione al lavoro: “Voglio dire una cosa ai miei figli: ragazzi, non so se tornerò, ma ricordate che Papà vi vuole bene!”. Al termine della colluttazione i giocatori sono stati scortati negli spogliatoi dagli steward, mentre Failla risulta tuttora disperso. Gli ultimi ad averlo visto sono stati i raccattapalle, quando cercava di convincerli a scavare una trincea lungo il fallo laterale.

Chiorbaciov

Commenta