foto: Wikimedia

foto: Wikimedia

RAGAZZO SI CROCIFIGGE SUL MONTE: “VOLEVO ASSOMIGLIARE A GESU’”

27 luglio 2013

CASALEINAFFITTO (CS) – Adelmo Fornaciari era un ragazzo come tanti, studioso, diligente, simpatico, con una grande quantità di amici su Facebook e con un accesso Premium ad ogni sito porno esistente nel globo quando, ad un certo punto della sua giovane esistenza, ha visto la luce. “E’ successo una mattina, stavo dormendo, e mia madre s’era dimenticata le persiane mezze aperte. Considerando l’angolazione del raggio di sole me lo sono ritrovato giusto negli occhi, dopo dodici bestemmie in aramaico antico, che hanno fatto urlare mia madre al miracolo, ho capito qual era veramente la strada da percorrere”.

Da quel giorno, Adelmo è diventato un umile pastore nella vigna del Signore, ed ha iniziato a decantare le parole di Gesù sia su Facebook, venendo insultato da molti con epiteti del calibro di “cattobigotto”, “pervertito”, “pedofilo” “Paolo Brosio” e altre oscenità varie, sia su Youporn, cosa che gli ha causato il ban perpetuo dal sito (che permette sempre all’utente di collegarsi, ma le ragazze dei video sono dei cessi mostruosi).

Adelmo quindi è giunto alla prova più importante: convertire miliardi di persone nei secoli come fece Gesù meno di duemila anni fa: “Ho pensato che se ha funzionato per lui, sta cosa della crocifissione, poteva funzionare anche per me. D’altronde che ci vuole? Stai sulla croce, ti fai infilzare un po’ e dopo due giorni sei a casa, fresco, pulito, e con una tunica bianca così alla moda che persino Enzo Miccio la indosserebbe”. Ma non è stato tutto così semplice.
Il giovane Adelmo, da solo, si è recato sulla montagna che costeggia Casaleinaffitto, ha piantato nel terreno la grossa croce e con estrema difficoltà è riuscito a legarsi i piedi ed un braccio. Da solo e senza aiuto, tuttavia, non è riuscito a infilarsi qualche lancia negli arti. “Nessuno dei miei amici ha voluto aiutarmi. E’ veramente difficile autocrocifiggersi. Quando il cielo s’è fatto nero pensavo fosse un messaggio divino, d’altronde successe pure allora, ma niente: era solo un temporale estivo. Ma giuro che farò il possibile per assomigliare al Cristo. Ho già prenotato un viaggio a Betlemme sotto Natale: il 25 Dicembre proverò a rinascere. Devo solo trovare una donna che sia d’accordo a partorirmi.”

Nasce, cresce, corre! Il giorno 30/12 dell'86 decide di rovinare le vacanze a sua madre venendo al mondo. Da quel giorno in poi è tutto in discesa. Gli piace vendere giornali, scriverci sopra, sentire santificare i vecchietti perchè gli vende poi giornali scarabocchiati. Santificare la domenica al Dio Campionato, il sabato al Dio Fantacalcio, il lunedì alle bestemme per l'uno e per l'altro. Adora passeggiare sui luoghi dei disastri aerei prima che accadano. Scrive per Lercio perché vede la gente morta.

Commenta