basta-un-si2

Promette di praticare sesso orale a chi voterà SÌ al referendum: bufera su Matteo Renzi

30 novembre 2016

ROMA – Sta facendo molto discutere l’ultima, provocatoria, uscita di Matteo Renzi, che in un post su Facebook ha promesso di praticare sesso orale a tutti coloro che voteranno al referendum del 4 dicembre. Da qualche ora, sulla pagina ufficiale del Presidente del Consiglio si può infatti leggere questo messaggio:

menzi

 

La proposta di Renzi – era inevitabile – ha subito provocato vibranti polemiche da parte di politici, giornali e iscritti al gruppo Facebook “Di Battista presto tronista”. In prima fila contro il premier, come al solito, il quotidiano Libero, che ha prontamente cercato di carpire l’opinione dei lettori lanciando il sondaggio “Preferireste che Renzi muoia disidratato o che muoia disidratato mentre Verdini gli piscia in testa?”.

La promessa di sesso orale in cambio del Sì al referendum, però, rischia davvero di cambiare le carte in tavola. “Gli italiani non beccano figa da un pezzo, di questi tempi un pompino è sempre un pompino”, ha dichiarato con preoccupazione Beppe Grillo, attaccando con veemenza Renzi. Il comico genovese, in un post sul suo blog, si è subito dichiarato disponibile a dare il culo a chi voterà NO, salvo poi ritrattare a causa di un’erosione della mucosa rettale dovuta all’eccessiva salivazione di Di Maio. E, intanto, le polemiche non accennano ad esaurirsi.

Alfonso Biondi

Alfonso Biondi è un ragazzo semplice e solare che vuole la pace nel mondo.

Commenta