cane

Padre malato di Alzheimer che parla solo con il cane commuove il Web: “non è l’Alzheimer, è che mio figlio è un coglione”

9 maggio 2014

MARSALLA – Commuove il web il video dell’uomo che, a 76 anni, ha perso quasi completamente le sue facoltà verbali e parla solo con il suo cane. Unici momenti in cui Gerardo, nome di fantasia, (quello vero è Ettore Rivetti, residente in Via XXXI Settembre, 55, Borgognano, 57123, Livorno) proferisce verbo sono infatti quelli in cui gioca con il suo cagnolino, un Pitt Bull Terrier di sei anni che vive con lui da dieci. Incredibilmente, ogni volta che Josafat, questo il nome del cucciolotto di 28 chili, si avvicina alla sua poltrona con in bocca la tibia di qualcuno, l’altrimenti muto Gerardo gioca e si rallegra festoso. Il video postato su Youtube dall’unico figlio di Gerardo ha avuto grande successo, e ha già commosso almeno 18 persone: nel filmato si vede Gerardo che scherza con Josafat parlandoci, accarezzandolo e incitandolo alla guerra. Nel resto del tempo, si consuma il dramma di un Gerardo completamente afono e triste, come si capisce dai toccanti sottotitoli inseriti dal figlio. “Più che altro, sono totalmente muto non per colpa dell’Alzheimer, ma perché mio  figlio è un miserabile coglione e mia moglie è una troia e non voglio parlare con loro” ci racconta Gerardo il muto, schiarendosi la voce. “Si è messo pure a filmarmi mentre gioco con Josafat, l’unico essere degno di nota in questa casa, continuando a ripetere a tutti questa solfa dell’Alzheimer che non mi fa parlare. Si vergogna di far sapere ai vicini che suo padre gli ha tolto perfino il saluto perché lui è uno stronzo che non combinerà mai niente nella vita. Però di far vedere che passa le giornate a filmare i cazzi del padre e a metterli su Youtube non si vergogna, eh? Bah! Chi siete voi?” ha concluso Gerardo.

Stefano Pisani

Stefano Pisani è esperto in Astronomia leggera, Pesca di spalle, Storia della storia, Waffle, Biografie insensate.

Commenta