(Foto: M1 Singapore Fringe Festival)

(Foto: M1 Singapore Fringe Festival)

ONDATA DI CALORE A ROMA: RECORD DI SCIVOLONI AL MUSEO DELLE CERE

18 giugno 2013

ROMA – Da oggi l’Italia può vantare un nuovo primato grazie al Museo delle Cere che si trova nei pressi di Piazza Venezia. A causa degli 87° che si registravano in città, infatti, numerose statue si sono sciolte e i turisti hanno cominciato a scivolare in serie, in una ridda di gambe all’aria che ha indotto il curatore del Museo a correre a telefonare immediatamente al Guinness World Records. Dopo svariate cadute, l’uomo è riuscito finalmente a raggiungere la cornetta. L’arrivo del delegato del GWR ha confermato il primato: 592 cadute in un’ora, nuovo record mondiale di scivoloni acrobatici indoor. Il precedente primato apparteneva a un MacDonald’s di Londra in cui era stato inavvertitamente rimosso il segnale di attenzione al pavimento bagnato.
“Questo è solo il primo dei grandi traguardi raggiunti dalla nostra amministrazione: siamo fieri di aver dato il nostro contributo alla cultura con la C maiuscola” ha detto il neo-sindaco di Roma Ignazio Marino. “Li mortacci de ‘sto caldo!” ha aggiunto un centurione completamente nudo. Per omaggiare degnamente questo successo, il Museo ha già pianificato la realizzazione di una statua di cera celebrativa che immortala un giapponese in sforbiciata volante mentre tenta di salvare la sua Pentax dalla caduta.

@Stefano Pisani

Stefano Pisani è esperto in Astronomia leggera, Pesca di spalle, Storia della storia, Waffle, Biografie insensate.

Commenta