ministero_giustizia

NOBEL PER LA FISICA A QUESTORE DI ROMA

19 novembre 2012

Il comitato del Nobel di Stoccolma ha assegnato oggi il premio per la fisica al questore di Roma Della Rocca. Il lavoro del questore ha convinto il comitato ad annullare il premio già assegnato ai fisici Haroche e Wineland per le loro ricerche sulla fisica quantistica, e a consegnarlo a Della Rocca per la sua teoria sulla fisica complessa dei lacrimogeni.

“La dimostrazione che il lacrimogeno lanciato contro il ministero della giustizia si è diviso in tre parti prima di ricadere – recita la motivazione del premio – non solo ci costringe a riscrivere buona parte della fisica moderna, ma ha pure il merito di aver salvato il culo a diversi dipendenti del ministero”.

Il governo italiano ha affermato che la scoperta del questore cambierà anche il modo in cui le forze dell’ordine affronteranno le proteste. Gli agenti d’ora in poi, spareranno i lacrimogeni contro i palazzi a lato dei manifestanti invece che direttamente sulla folla. “Un grande risparmio per le casse dello stato – ha detto Monti – che ci permetterà di ridurre a un terzo i fondi per la riforma della scuola pubblica”.

Purtroppo sul premio è già arrivata un’accusa di plagio. “Tre fumogeni che in realtà sono un solo fumogeno? – si legge in una nota di Benedetto XVI – mi domando dove abbia preso quest’idea”.

Commenta