noreligions-1

Nasce “Fondamentalismo Universale”, il culto che raccoglie i fanatici di tutte le religioni

3 marzo 2016

Cologno Monzese – Si chiama “Fondamentalismo universale” la nuova confessione religiosa dedicata ai fanatici delusi dalle proprie religioni e destinata ad entrare di prepotenza nella fascia top di gamma del mercato spirituale. Il suo fondatore, l’imprenditore italo-bergamasco Cetteo Calvini, ex AD di StartUpper, start up specializzata nel fornire idee per nuove start up (fallita per eccesso di “Grrr” nella borsa di Palo Alto) ha puntato tutto in questo nuovo e promettente progetto.

L’ispirazione sarebbe nata da un colloquio tra Calvini e il suo commercialista, Giuliano “Bill” Conta, durante l’ultima revisione del bilancio di StartUpper, prima del fallimento. “Guardando i nostri conti – racconta l’imprenditore – Bill mi disse: ‘Comincia a recitare le tue preghiere’. Quell’invito fu per me come un’illuminazione. Bill voleva dirmi che dovevo piantarla di recitare preghiere scritte da altri e che avrei invece dovuto iniziare a comporre le mie proprie preghiere e di conseguenza fondare una religione ad hoc. D’altra parte – spiega – come ex amministratore di un’azienda che produceva beni immateriali credo di avere tutte le carte in regola per occuparmi di spiritualità e altre cose che non esistono”.

Così nasce “Fondamentalismo Universale” (il cui nome completo è Concilio Ultraterreno Neoconservatore del Glorioso Fondamentalismo Universale, o, più brevemente, C.U.N.G.F.U.), una confessione i cui obiettivi primari sono quello di dare una casa a coloro che non si sentono più rappresentati dalle religioni “moderate” e, incidentalmente, quello di risollevare la situazione finanziaria del suo fondatore.

“Il segreto del C.U.N.G.F.U. è la sua totale purezza. Là fuori ci sono persone che ogni giorno abbandonano l’ISIS perché si sta ammorbidendo troppo. E allora abbiamo messo insieme tutti i divieti più intransigenti di tutte le religioni, estrapolati dai principali libri sacri: Torah, Bibbia, Corano e Guida Galattica per Autostoppisti, per citare solo i più famosi. Ne viene fuori un complesso sistema di norme, talmente stringente e contraddittorio che i nostri adepti vi si devono affidare completamente senza aver più bisogno di usare la ragione, estrema nemica della fede. Non uccidere, uccidi le adultere, porgi l’altra guancia, uccidi gli infedeli, non fare ad altri ciò che non vorresti sia fatto a te, frattura per frattura, occhio per occhio, dente per dente. E soprattutto: resistere è inutile”

Uno degli aspetti più singolari del C.U.N.G.F.U. è il suo rigido regime alimentare, ottenuto dalla somma dei divieti presenti in tutte le altre religioni. È vietato mangiare maiale, mucca, conigli, cavalli, serpenti, crostacei, qualunque animale che non sia stato precedentemente dissanguato, qualunque animale che sia stato precedentemente dissanguato. È anche proibito mescolare la carne con il latte, le uova col sangue, ma nemmeno a mescolare il vino con l’acqua si fa proprio una grande figura.

Non esiste alcun paradiso per i seguaci del C.U.N.G.F.U.: l’obbedienza è fine a sé stessa e fa parte di un percorso di autoperfezionamento finalizzato a convincersi di essere migliori di tutti gli altri e a autoflagellarsi subito dopo per aver peccato di superbia.

Nel C.U.N.G.F.U. chi sbaglia paga, viene espulso su decisione insindacabile del suo fondatore (“Quest’idea l’abbiamo presa da una religione di nuova generazione, il MoVimento5Stelle”) e non è prevista alcuna redenzione, né alcuna misericordia. “La misericordia non è qualcosa che gli uomini possono concedere ad altri uomini. Solo Dio può essere misericordioso. E proprio per questo lo abbiamo scomunicato”.

Francesco Conte

Da piccolo ho visto il Papa su un elicottero. Da allora ho sempre sognato di pilotare un Papa.

Commenta