mucca-sacra

MARO’, MONTI RISPONDE ALL’INDIA FACENDO ARRESTARE DUE MUCCHE

28 marzo 2013

SCANDICCI (FIRENZE) – L’ex ministro degli esteri Terzi ha pagato con le sue dimissioni la cattiva gestione della vicenda dei maro’. Le varie gaffe effettuate durante i negoziati con le autorità indiane (come le allusioni sessuali sul fatto che Kalì avesse molte mani, chiamare tutti i ministri indiani Apu e terminare ogni riunione con “No, grazie, non voglio rose”) non hanno certo aiutato i due fucilieri a uscire dalla loro spiacevole situazione. Ora che il ministro si è dimesso, Mario Monti ha preso in mano la situazione. Deciso più che mai a fare tornare a casa i due militari prima delle prossime elezioni (considerate ormai imminenti), il Presidente del consiglio ha fatto incarcerare due mucche nel carcere di Sollicciano, ree di aver brucato in un campo di contadini italiani. L’India ha chiesto immediatamente spiegazioni all’Onu, visto che i sacri bovini sarebbero stati costretti con la forza a tornare nella proprietà privata per essere arrestati quando si trovavano già in pascoli internazionali. Sdegno e sgomento si stanno sollevando nella popolazione indiana, anche se il ministro degli esteri Apu assicura: “Non rischiano di finire nel mattatoio”.

Chiorbaciov

Commenta