milf-e1354894078897

Milf, Mature e Cougar, arriva studio italiano che aiuta a distinguerle

4 settembre 2014

Maratea – Dopo un’era di confusione fra gli amanti del porno e gli addetti ai lavori, finalmente sono stati stabiliti i canoni per distinguere adeguatamente Milf, Mature e Cougar.
Un team di esperti segaioli dell’Università Ron Jeremy di Potenza, guidato dall’orgasmologo e presidente dell’associazione “Cfnm for life” prof. Guido Meloni-Brazzers, ha visionato ore ed ore di filmati hot provenienti da tutto il mondo, senza fare distinzione fra produzioni internazionali e filmati amatoriali, girati nel sedile posteriore di una Duna. Il prof. Meloni-Brazzers ha quindi contattato i soggetti in esame per dare il via alla ricerca. Passati altri due anni ad analizzare vagine mature, non senza qualche evidente turba psichica, i ricercatori sono riusciti ad estrapolare i punti principali dell’accuratissimo studio.

“L’esigenza di stipulare canoni precisi nasce dalla frustrazione che esplode nel vedere  filmati in cui ti aspetti delle Milf e ti ritrovi delle vecchie sformate davanti, mettendo a dura prova la tua erezione. E poi c’è la vocazione scientifica, naturalmente”, si legge nella premessa del Prof. Antony Sinisi, famoso per aver dato alle stampe il bestseller “Milf è amore”.
Tralasciando le 154 pagine di elogio al porno vintage, passiamo ai punti salienti dello studio. Secondo Meloni-Brazzers: “Sono da considerarsi MILF (Mother I’d Like to Fuck) tutte le donne tra i 40 ed i 50 anni madri, possibilmente di ragazze sulla ventina. Le Cougar, invece, spesso erroneamente usate come sinonimo di Milf, sono le donne fra i 35 ed i 55 anni di età (quindi un lasso di tempo maggiore) e possono anche non avere figli. I loro tratti distintivi sono inoltre: trucco molto più pesante rispetto alle Milf ed alle altre Mature, giarrettiera, frustino, atteggiamento molto più aggressivo (si rimanda allo studio del dott. Pisani “Pompini a strappo e metodi alternativi per svezzare un verginello”) ed orgasmi con grida facocerine. Le Mature, infine, sono un’ampia categoria (dai 35 ai 60 anni di età), che raccoglie al suo interno tutte le donne che non rientrano nelle due categorie precedenti. Sopra i 60 anni si entra nelle Granny, ma qui siamo sul genere horror e rimandiamo ad uno studio per stomaci più forti”.

Nonostante alcune zone d’ombra rimangano (se una donna partorisce ma il figlio rimane strozzato col cordone ombelicale, è una Milf o una semplice Mature?) siamo di fronte al miglior trattato mai pubblicato sull’argomento. Grazie al clamore suscitato in tutto il mondo, il premier Renzi non ha tardato a sfruttare lo studio per dimostrare come in Italia, se ci si mette d’impegno, si può raggiungere l’eccellenza.

Andrea Bonechi e Vincenzo Salvia

58 Comments

  1. ma le cougar non sono quelle che vanno a caccia di toy boy?

  2. Abbiamo raggiunto il limite del sadismo,addirittura il sedile posteriore della Duna,come se già non bastasse l’auto stessa. Lo studio del professor Pisani è molto interessante,però sarebbe gradito un chiarimento sull’acronimo Cfnm.
    Ottima anche la battuta su Renzi,complimenti a Chiorbaciov & Salvia!

  3. Nella bibbia stessa, ci sono accenni in cui si fa riferimento, all’essere guida di esperienza maturata, per coloro che ancora acerbi della vita, potrebbero lasciarsi andare al peccare.
    Chi meglio di una donna esperta nei desideri amorosi, ma sempre nelle dovute strade del Signore dei Cieli, può essere guida alla fragile concupiscenza di un giovane ed inesperto ragazzo??. Il segno benedetto del Divino Signore si nota in questo anomalo amore umano, Quante masturbazioni sono state evitate,con dispersione peccaminosa del seme, alla mano tentatrice del giovane? Quante delusioni amorose sono state evitate alla matura donna, nella ricerca di soddisfazioni amorose, con uomini di scarso talento sessuale???
    In ogni cosa che accade, è facilmente riconoscibile il disegno Divino, che scritto nelle pagine dell’eternità, non fa caso alle differenze d’età fra i suoi creati.
    Lei per destino invecchierà prima di lui, e poi si compirà la fine dei suoi giorni. Ma lui nel frattempo si è fatto Uomo prima di molti altri, e ciò che ha assimilato in esperienza d’amore, lo potrà utilizzare per tante altre donne, deluse dai loro uomini, affinchè la grazia ricevuta dal Divino Signore non vada persa.
    Perchè e scritto anche che, chi non può più dare cattivo esempio, diventa fustigatore della morale.“

  4. Closeth Female Naked Male (CFNM). Il prof. Meloni Brazzers definisce con tale sigla “tutte quelle circostanze nella quale le pratiche sessuali vengono svolte da donne vestite ai danni di uomini nudi, con particolare propensione a pratiche masturbatorie al limite del femdom (abbr. di Female Domination ndr)”.

  5. @Vincenzo Capilungo

    “Perchè e scritto anche che, chi non può più dare cattivo esempio, diventa fustigatore della morale.“

    Verissimo,lo sosteneva anche Faber nella canzone Bocca di rosa.

    Grazie Chiorba per la spiegazione.

  6. Non ho mai avuto la sfortuna di incappare in un vostro articolo fino a stamattina. Dovreste vergognarvi. A me nn interessa delle vostre pratiche sessuali, per me potreste farvi anche una palma ma attenzione a quello che si scrive, perché se si toccano argomenti tipo la morte perinatale bisognerebbe farlo con delicatezza e accortezza di parole. Dovreste vergognarvi perchè ci sono famiglie in lutto per un cacchio di cordone che ha deciso di attorcigliarsi attorno al collo del proprio bambino. Se non sapete di cosa si sta parlando abbiate almeno l’intelligenza di stare zitti. Fatevi un giro sul sito di CiaoLapo e poi magari chiedete scusa.

  7. Vergognatevi…. già è vergogno catalogare le persone come mucche… ma è atroce e gravissimo riferirsi a una mamma che perde il suo bambino così… ma lo sai cosa vuol dire perdere un figlio? Il dolore atroce che ti invade… vergognatevi

  8. Non riesco a decidere se nella mia classificazione di persone mi fate più schifo o pena. Comunque do la risposta alla vostra zona d’ombra. Mia figlia è nata morta a termine di gravidanza 2 anni fa e mio marito mi chiama Milf anche per farmi un complimento. Non ho 40 e sono una bella donna, madre di una bambina bellissima che non ha avuto la fortuna di respirare. Ci potete classificare nella Milf quindi se vi preme così tanto trovarci un posto.

  9. Vergogna!!!
    L’ironia e la satira vanno bene, fanno sorridere anche nel grottesco. Ma come cavolo vi viene in mente di parlare di morte perinatale con tanta leggerezza, stupidità, con una frase violenta e viscida. Siete adulti, non ci pensate al dolore profondo, alla ferita straziante che si portano dietro una madre( ma anche un padre) il cui figlio è nato morto perché soffocato a scusa del cordone o per le altre cause per cui i bambini muoiono in pancia?!?!!?!
    Vergogna, il limite della decenza qui è stato superato! Togliete questo articolo.

    Sara Toson

  10. Non riesco proprio ad immaginare con che testa avete potuto tirar fuori con tanta leggerezza la morte di un bambino. Non saprei neppure io come classificarvi

  11. Leggendo l’articolo, anche a me sono rimaste delle zone d’ombra, che riguardano l’ultimo paragrafo. Illuminatemi per favore: Voi che scrivete con tanta leggerezza della morte di un bambino, che abbiate tra i 35 e 50 anni, tra 40 e 50, tra 40 e 60, sposati o no, con o senza figli, siete tutti MARCI o PICCOLI di animo e cervello.

  12. Credo che i commenti qui sopra a parlino anche per me. Io credo che davvero il vostro cervello era in zona d’ombra quando avete scritto quella frase! Vergognarvi è poco, dovreste fare ammenda.. E prego che nessuna famiglia che ha subito un dolore del genere debba leggervi mai…. Vergogna!

  13. Trattate le donne come oggetti, qesto ci sta: vi facciamo paura perchè da un po’ avete capito che siamo belle, intelligenti, caparbie e allo stesso tempo dolci, siamo in grado di farvi sognare e di lasciarvi…insomma, è un argomento che vi spaventa più del campionato calcio….
    Ma il lutto perinatale non vi potete permettere nemmeno di nominarlo…
    E se non vi rammarico che non siate morti voi, strangolati, è solo per non pensare al dramma che avrebbero vissuto le vostre madri, per rispetto nei loro confronti.

  14. Trattate le donne come oggetti, questo ci sta: vi facciamo paura perchè da un po’ avete capito che siamo belle, intelligenti, caparbie e allo stesso tempo dolci, siamo in grado di farvi sognare e di lasciarvi…insomma, è un argomento che vi spaventa più del campionato calcio….
    Ma il lutto perinatale non vi potete permettere nemmeno di nominarlo…
    E se non mi rammarico che non siate morti voi, strangolati, è solo per non pensare al dramma che avrebbero vissuto le vostre madri, per rispetto nei loro confronti.

  15. Dovrebbero oscurarvi. Poi, una volta che vi hanno ridotti nel buio, massacrarvi procurandovi lo stesso dolore che può provare una donna che perde suo figlio a pochi minuti dalla nascita.
    Massacrarvi, sì, questa è la parola giusta.
    Se esiste una giustizia, tutta questa superficialità vi si ritorcerà contro, un giorno.
    Il dolore arriva sordo e penetrante quando meno te lo aspetti, quindi, attenzione.

  16. Io faccio parte di ciò che voi definite “zona d’ombra” .. Bene rispondo dicendovi , che io e tutte le mamme che sono indefinibili come dite voi.. Sono tutto ciò che voi nn sarete mai!! Sono persone e non esseri senza cuore e senza cervello come voi ! Fare pena.. Dovete solo vergognarvi!!!

  17. se una donna partorisce ma il figlio rimane strozzato col cordone ombelicale, è una Milf o una semplice Mature?………O.O io una categoria da dare a voi ce l avrei cari Andrea Bonechi e Vincenzo Salvia….TDCP (Teste di cazzo patentati) forse se fosse successo voi di rimanere strozzati da un cordone avreste fatto un favore all umanità! ma ancora cè tempo per una giustizia divina nei vostri confronti! stonzi!

  18. Donna appartenente alla zona d’ombra che si chiede in quale categoria classificare voialtri…io sono una persona autoironica e scherzo molto su di me e sulla mia vita…ma mi chiedo come cavolo vi è venuto in mente di tirar fuori un argomento così intimo, doloroso e delicato per scrivere un articoletto sciocco e leggero come questo?! Lo so il vostro cervelletto probabilmente andato in pappa per la visione di tanti filmini non ci arriva ma quando o meglio prima di scrivere certe cose riflettete…fa male quando qualcuno ignora il nostro dolore e fa veramente schifo quando qualcuno ci scherza su.

  19. Ma come si fa a fare satira su una cosa del genere?? Come si può essere così crudeli, cattivi e soprattutto senza anima da pensare di poter scherzare con la cosa più atroce al mondo… La perdita di un figlio…

  20. Poteva solo chiamarsi LERCIO un giornaletto online gestito con una tale pochezza mentale…
    Le linee d’ombra le avete nel cervello cari signori e vi auguro di non dover provare mai la terribile esperienza di affrontare un lutto perinatale (ammesso che sappiate di cosa stiamo parlando almeno). Questo articolo è vergognoso, penoso, tristissimo e oltre misura offensivo. Tralascio ogni commento su chi effettua studi così interessanti per il nostro pianeta e sul premier Renzi perché vorrei veramente evitare di abbassarvi al vostro livello ma in tutta sincerità spero che questo articolo NON venga rimosso, ma resti e venga divulgato in modo che tutti sappiano quanta ignoranza e stupidità c’è al mondo.
    Spero che l’articolo resti e che siate obbligati a chiedere scusa pubblicamente, a chi si è sentito toccato, a chi ha riaperto un dolore mai assopito, alle vostre famiglie, alle vostre mogli, alle vostre sorelle, alle vostre amiche…perché là in mezzo purtroppo c’è qualcuna che fa parte della vostra ignobile linea d’ombra.

  21. Meritereste di strozzarvi con la cintura di sicurezza della vostra auto, sempre che ne abbiate una. Avete toccato un argomento delicato e complicato, e in un modo talmente rozzo e maleducato, che mi lascia senza parole. Non vi auguro di passare quello che abbiamo passato noi (Milf o Mature) perché vi assicuro che é un dolore feroce e devastante…che ti toglie il respiro e non ti permette di vivere…
    Se solo aveste la minima idea di ciò che noi, “vecchie sfatte”, abbiamo passato, sono sicura che almeno un pochino vi vergognereste…. Mi aspetto un post di scuse!!! mostrate a noi mamme “mancate” un minimo di rispetto, ce lo meritiamo!

  22. Ognuno può scrivere di ciò che ritiene più opportuno, ma una frase così offensiva, inutile, stupida al mi fuori di ogni immaginazione come quella sulle madri che hanno perso un figlio, non dovrebbe neanche essere pensata , figuriamoci scritta dove migliaia di persone possano leggerla. Quale tragedia più grande si può immaginare se non quella di perdere un figlio? Come si può fare ironia su una cosa simile? Non riesco a capacitarmene

  23. Mai sentito del diritto alla satira? http://it.wikipedia.org/wiki/Satira . Se non piace qualcosa fatevene una ragione, questa è internet e non il solito social del ca$$o.

  24. Voglio dire. É avvilente che esistano classificazioni del genere, a prescindere dal lutto. Comunque, se la discriminante tra mature e milf é avere o no avuto figli, allora sì anche se il bambino si strozza e nasce morto possiamo dire che la vagina della donna ( non solo quella, ma non credo il resto interessi a qualcuno) ne porta i segni. Però, per stare nel tecnico, perché non tener conto delle variabili parto cesareo / parto vaginale, episiotomia o non episiotomia? Troppo tecnico? Beh sì, il bambino che nasce morto fa molto più divertente. Bravi.

  25. Il rettiliano, ma che stai dicendo???? A te sembra satira parlare di morte perinatale? Per cortesia, la decenza almeno di tacere così da non far intendere davvero la vostra pochezza di cervello almeno abbiatela!!! TACETE se dovete sparare stronzate!

  26. Devi sapere, rettiliano, che c’è sì il diritto alla satira ma c’è anche il diritto di dissentire. O chi si sente ferito dalla satira deve solo incassare e tacere di fronte all’acume nerdissimamente meraviglioso di chi la fa?

  27. …poveretti…
    Nascondersi dietro il “diritto alla satira” quando si è fatta palesemente un’ uscita infelice, insensibile e crudele per chi ha stretto al petto un figlio NATO senza vita è come negare l’evidenza dei fatti.
    Credete di essere stati simpatici? No, siete stati superficiali, indelicati e pesanti…
    Credete di aver fatto ridere? Beh, forse avrà sorriso qualcuno con il vostro stesso livello di sensibilità (che non sono riuscito a trovare nemmeno impegnandomi), di sicuro siete riusciti a far star male TUTTI i genitori colpiti da lutto perinatale.

    Sono un papà, per due volte colpito da questo lutto e il vostro articolo mi ha infastidito come poche altre cose al mondo.

    Non chiedo le vostre scuse, probabilmente non sareste in grado di formularle nemmeno bene… Ringrazio solo il cielo che su questa internet ci siano anche quelli che voi chiamate “social del ca$$o”… C’è più sensibilità, delicatezza e cuore in un solo post di quei social che in tutta la vostra testa…

    Che pena!

  28. Ti lascio scritto qui qualcosa che mi sembra calzare. E poi dimmi tu, dopo aver scritto con cotanto ardore e ingegno, di bimbi morti e classificazioni femminili, sì, proprio tu, dove ti collochi? Dillo tu, perchè se lo dico io è offensivo, e sinceramente, non ne sono capace.
    «Io» proseguì don Mariano «ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l’umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà… Pochissimi gli uomini; i mezz’uomini pochi, ché mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini… E invece no, scende ancora più in giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi… E ancora di più: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito… E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre… […]» estratto da “il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia

  29. Creare ,scrivere pubblicare e farsi belli non usando il cervello che fortuna eh! E che vuoi che sia. Si mettono insieme due tre frasi ed è fatta. Se solo si pensasse prima di scrivere…mi sento offesa x me e per tutte le donne , mamme “speciali” o no. Una frase del genere usata con tanta facilità mi fa capire la vostra piccolezza come persone e come uomini. Non bisogna esserci passati come ci sono passata io x rendersi conto dove fermarsi. Poi certo, riuscire a tacere non vuol dire per forza comprendere ma sarebbe un bel passo…sarebbe rispetto!

  30. Satira? Dove scusa? Io leggo un elenco di……… . Se poi la vuoi chiamare satira per alzare l’autostima non é un problema nostro. Sforzati rettile e cerca di capire. Dai che se vuoi ce la fai…dai… :)))

  31. Una vergogna parlare di bimbi volati in cielo! Solo il cuore di una mamma puo’ capire e di certo l’ebete che ha scritto questo schifezza di articolo non sa proprio cosa significa avere un figlio in cielo, come me e tante mamme distrutte dal dolore!!! Cerca di cambiare lavoro incompetente da quattro soldi!!!

  32. “Nonostante alcune zone d’ombra rimangano (se una donna partorisce ma il figlio rimane strozzato col cordone ombelicale, è una Milf o una semplice Mature?) ” domanda? Vi é mai successo? No. Beh, a me invece si… È mai successo ad una vostra parente, collega o amica? Fareste questa battuta davanti a lei??? Siamo ancora ai livelli di satira tipo barzellette sui “mongoloidi”? Ma VAFFANCULO!!! di cuore. Firmato milf o cougar che dir si voglia, ma comunque mamma di Alice

  33. La leggerezza con la quale è stata scritta la parte finale dell’articolo è inqualificabile.
    Credo che il dolore arrecato alle famiglie di chi ha purtroppo vissuto un’esperienza del genere meriti le scuse ufficiali da parte della redazione. Anche se queste servono davvero a poco…. Il rispetto innanzitutto. Quello non deve mancare mai, nemmeno quando si sbandiera in maniera fiera la libertà di satira. Mi aspetto, come tutti, le scuse della redazione. Vedo invece un imbarazzante, assurdo e assordante silenzio.
    Noto anche il fatto che le donne che hanno scritto non hanno mai riferito del dolore dei papa’, circoscrivendo alle sole madri l’ “offesa” che l’articolo reca. Capisco il fatto che portare in prima persona avanti la gravidanza porti la donna a sommare dolore a dolore, ma anche ignorare del tutto i padri in tutti i commenti che ho letto è insensibilità nei confronti di genitori anch’essi coinvolti nella stessa tragica esperienza. Non ho letto “noi genitori”, “noi mamma e papà”. Ho letto invece “noi donne, noi madri”. Anche questo, con le dovute, ovvie e enormi proporzioni, è mancanza di sensibilità che mi ha fatto intristire. Come se il dolore fosse monopolio di qualcuno.

  34. Ho letto l articolo ed i commenti,arrivando ad una conclusione:mi vergogno di far parte della categoria chiamata uomo, ma non mi vergogno di essere un PADRE SPECIALE ( il mio angioletto e’ volato in cielo 4 mesi fa’). Parlate di lutto perinatale senza sapere il grande dolore che porta nelle famiglie,un dolore che neanche al mio peggior nemico auguro. VERGOGNATEVI ed informatevi prima di tirar in ballo cose che non conoscete. E tu rettiliAno informato, informati sul lutto perinatale e poi parla di satira. Un abbraccio grande a tutte le famiglie speciali ed un bacio soffiato ai loro angioletti

  35. Ma.. se tanto vi schifa, se tanto fa male, se, se, se, .. perché soffermarsi? Per sottolineare il vostro disappunto? Perché l’ha fatto anche l’altro/altra sopra di voi? Perché bisogna far pesare il proprio dolore? Perché è di moda puntare il dito e urlare ‘all’infame’ ‘non capisci di cosa parli’ ‘oddio!’? Per carità divina! Siamo su internet e, in alto, vicino alla fine del vostro schermo, c’è una X grossa e bianca su sfondo rosso: premetela. Vi posso assicurare che un commento su un forum, che vi piaccia o meno, non cambierà la vita a nessuno e né tantomeno il mondo.

    .. e adesso diamoci dentro con l’insensibile, la brutta persona, quello che non capisce e via discorrendo. Ne sento già il gusto.

  36. Caro Giuliano niente brutta persona n’è insensibile n’è via discorrendo, tu dici che stiamo su internet, dove secondo te e’ tutto lecito? Allora posso anche permettermi di offendere la tua famiglia che ti ha messo al mondo? Tanto sopra spingi la X e risolvi il problema, giusto?

  37. Guarda che la mia vita va avanti lo stesso, anche se degli imbecilli scrivono certe cose; il punto è che se tu scrivi quaalcosa su un social, io avrò il diritto di poter risponderti? Il mio dolore, quello che sento non è messo in dubbio da una frase becera ma mi piacerebbe che da un’errore, una leggerezza si possa creare un dialogo, che l’argomento morte in utero possa uscire dall’ombra di modo che non venga più usato per far battute sciocche…tutto qui magari sono visionaria ma io spero sempre che la mente altrui prima o poi possa aprirsi

  38. Ma certamente Giovanni Bortolotti: se è di tuo interesse e hai voglia di perdere del tempo insultando la mia famiglia, me, gli amici e.. chi ti pare per me puoi farlo, non mi cambia minimamente la giornata. Ma io non spingo la X, io sollevo le spalle e passo oltre in quanto poco mi può interessare l’insulto di un perfetto sconosciuto.

    Natascia, capisco perfettamente il tuo punto di vista. Ho letto poco fa quanto scritto Daniela in merito a ‘CiaoLapo’, ho cercato e ho scoperto di cosa si tratta. Se voglio informarmi, avere un dialogo costruttivo, sapere, non mi metto a discorrere di questo in un sito X o Y, ma vado a cercarmi un forum che si occupa dell’argomento (o magari una persona in carne ed ossa!) e ci discuto. Mi dispiace, ma ho smesso di credere nei dialoghi costruttivi su qualsiasi genere di ‘social’ o simila. Preferisco essere realista.

  39. Certo ma io son fatta così…se tu parli in termini errati di qualcosa che conosco bene io mi sento in diritto di spiegarti come in realtà stanno le cose…rompere il silenzio su un argomento del genere per me significa anche questo…parlarne anche su una pagina come Lercio…

  40. Giuliano, io non voglio offendere nessuno, la mia era solo una frecciatina. Però vedi che commentando un po’ il silenzio si rompe su questo argomento. Tu da persona intelligente sei andato a vedere di cosa parliamo e se tutti i giorni qualcuno va a vedere di cosa si tratta e’ già qualcosa.

  41. Come si suol dire: il mondo è bello perché è vario e ognuno ha le sue opinioni. Signori, è stato un piacere confrontarsi, vi auguro una buona serata.

  42. Vedi Giuliano,si può scrivere quello che si vuole, ognuno con la propria testa fa quel che vuole, ma quando si parla in modo così rozzo di un dolore devastante che colpisce una famiglia, una donna, come quello delle morte di un figlio, si ha anche il dovere di ascoltare chi lo ha subito, chi ha faticato a ritrovare un’equilibrio familiare, a ridisegnare la propria vita e magari di fare una riflessione e di continuare a scrivere, ma evitando di parlare di argomenti che, per fortuna, non conosci!

  43. Sono contento che mi spiegate il perché e il percome di determinate risposte, lo trovo squisito. Io però eviterò di replicare ulteriormente perché ripeterei quello che ho già scritto, e sarebbe monotono per voi.
    Ti ringrazio per l’attenzione Barbara!

  44. Caro Rettiliano POCO informato… Satira??? Mi fai ridere… Direi piuttosto Insensibilità, ignoranza e poca intelligenza… io fossi in voi mi vergognerei ma sono sicura che non abbiate l’intelligenza per farlo… Cosa sono Milf o Mature? Non so e non mi interessa sono la mamma speciale di un angioletto stupendo… e al mio fianco ho un uomo con la U maiuscola. Voi cosa siete?

  45. ma… stai facendo satira??
    la frase sul cordone ombelicale non fa proprio sorridere nessuno…. questo e’ il problema. E’ proprio solo brutta. E triste.

  46. Però dai Ragazzi :) lavorateci un po’ di più su questa meravigliosa vostra satira, potete fare meglio! :))) il mondo é bello perché é vario…mancava questa… ahahahaaaahaha

  47. Ho sentito come un qualcosa che fa male…che triste questa storia del cordone ombelicale mischiata con un altra altrettanto triste….
    L’ironia becera di giornalisti mancati…
    La vera ironia è anche mettersi in discussione

  48. è una vergogna il modo come hai trattato l’argomento della morte perinatale… spero tu non possa mai provare questo dolore…quando tratti un argomento di “satira”…ti consiglio di evitare argomenti così delicati che possono turbare la sensibilità di molte persone…

  49. ma che è successo? han chiuso il blog di peppecrillo? bloccano i commenti su il fatto?
    cioè su un post che parla di figa früsta quasi una cinquantina di sbroccati che riversano le loro sfighe?
    #trombiamopoi #renzienonleggelercio #vivalafiga 1111!!!!!1!!!!!1!undici!!!1!!1!

  50. Peccato che il “giornalista” non sia stato strangolato dal cordone ombelicale della sua milf o mature. Sono indignato.

  51. Ma questi commenti sopra degli Indignati,diciamo,sono seri o finti? se sono seri c’è da mettersi le ani nei capelli, Non hanno capito niente.

  52. ma perchè cazzo questo articolo ha così tanti commenti sullo stile “ommioddio devi avere rispetto non sai di che parli fai schifo dovete chiudere” con gente che parla di angioletti (?) volati in cielo (??) ed altre amenità?!
    mi spiace se a qualcuno è morto il figlio in grembo, è una tragedia e nessuno lo mette in dubbio, ma COSA CAZZO CI FATE TUTTI SU LERCIO?!?
    e soprattutto su un articolo che parla di milf e cougar?!?
    bah.

  53. Perché pensa un pò,nella nostra testa c’è sempre la speranza che a parlare di morte perinatale eviti alla gente di fare figure barbine scrivendo di bimbi morti in un articolo sulle milf e affini..e se qualcuno di noi legge qualcosa che disturba, saremo pur liberi di scriverlo?.

  54. “…e se qualcuno di noi legge qualcosa che disturba…”
    ma che siete? il club delle non-mamme?!? ma andate a commentare sul vostro blogghedipeppe

  55. La Bibbia ci dice che non c’è problema ad avere relazioni con una donna matura:un’unione santificata per sempre dal Cielo? Ricordate, cari lettori, che Dio vuole solo il nostro bene!
    Dio, che ha creato l’uomo per amore, lo ha anche chiamato all’amore, vocazione fondamentale e innata di ogni essere umano. Infatti l’uomo è creato ad immagine e somiglianza di Dio che « è amore » (1 Gv 4,8.16). Avendolo Dio creato uomo e donna, il loro reciproco amore diventa un’immagine dell’amore assoluto e indefettibile con cui Dio ama l’uomo. È cosa buona, molto buona, agli occhi del Creatore. E questo amore che Dio benedice è destinato ad essere fecondo e a realizzarsi nell’opera comune della custodia della creazione: « Dio li benedisse e disse loro: “Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra e soggiogatela” » (Gn 1,28).
    Una MILF, MATURE O COUGAR che sia, sa regalare sempre esperienze mistiche!
    Che Gesù vi illumini sempre…!!!

  56. fare screenshot please

  57. You will no longer be just a hot mom, but a smokin’ hot mom, because you showed him there’s more to you than just
    a pretty face. According to researches and surveys, most of the women desire wild sex
    in their relationships. We’ve all been accustomed to seeing the
    old fart with the drop dead bombshell that is 20+ years younger.

Commenta