rsz_dog-100544_1280

Medicina, trovata cura per chi parla con gli animali facendo vocine buffe

11 giugno 2013

La notizia era nell’aria già da qualche giorno, ma ora è ufficiale: un team di ricercatori (medici e veterinari) è riuscito a sviluppare una cura per le persone che parlano con gli animali emettendo vocine strambe.

“Una scoperta incredibile”, ha dichiarato il prof. Bau, ordinario della cattedra di Psichiatria Animale, già autore del libro “Perché i cani possono pisciare sulle gomme delle automobili e io no?”. “Il medicinale da noi sperimentato ci permetterà finalmente di trascorrere una tranquilla domenica mattina al parco, senza ascoltare quelle vocine stridule tipo ‘Vieni qui bello, ‘Dai dai salta’, ‘Alla fine cosa hai votato alle politiche?’. È inutile, non ci capiscono”, ha concluso il professor Bau riportando un bastoncino.

Il farmaco rivoluzionario, già acquistabile nelle farmacie più fornite, consiste in una museruola da applicare sul padrone in questione.

Manuel Pica

Nasce. Cosa che gli creerà non pochi problemi in futuro. Vive la sua vita al massimo per cercare di rendere interessante la propria autobiografia. Attualmente conduce uno studio alla Columbia University su come riconoscere un calzino destro dal sinistro. Sostiene che Pitagora non si sia mai accorto che i quadrati costruiti sui cateti di un triangolo rettangolo scivolano. Sulla sua lapide vorrebbe scritto "Per favore spostati, mi stai schiacciando il piede". (Ricordarsi di scrivere un'autobiografia migliore)

Commenta