(Foto: Peppe Roncino)

(Foto: Peppe Roncino)

Malasanità: amputata la gamba sbagliata a Rocco Siffredi

26 settembre 2014

Troia (FG) – Mondo del Cinema in subbuglio dopo la sconcertante notizia di Rocco Siffredi vittima della malasanità italiana. Il noto attore si è recato presso la clinica “Fatelo Bene Fratelli” per pagare il pegno per una scommessa persa e sottoporsi a una idrocolonterapia. Una volta in sala operatoria però è accaduto l’irreparabile. “Non conoscevo il paziente Ing. Siffredi – ha dichiarato il prof. Jessicoh Likebamboo – e vedendolo nudo di fronte a me pensai a un caso di mutazione genetica. Non era possibile che quell’uomo avesse tre gambe!”
Così senza ascoltare gli assistenti che gli consigliavano di fermarsi e a intervenire sull’occhio destro, come previsto dalla cartella clinica, il professore ha amputato la più lunga delle tre gambe.

Il fatto ha suscitato un enorme clamore mediatico, sono state messe in programma interrogazioni parlamentari, gli animalisti si sono incatenati davanti al Ministero della Salute e hanno chiesto le dimissioni del ministro Boschi. Ma Rocco Siffredi tranquillizza tutti e manda un messaggio distensivo: “Tranquilli, sto bene. Mi rivedrete presto come maratoneta: ho ancora le gambe sinistra e destra, per il tronco invece dovrete aspettare qualche mese, affinché ricresca”.

Conte

Lo sporco che fa notizia

Commenta