M5S_Sanita

M5s rivoluziona la sanità: le cure mediche le deciderà la rete

17 giugno 2014

Di Andrea Michielotto

MARINA DI BABBIONA (GR) – Dopo la batosta elettorale delle europee, il MoVimento 5 Stelle si interroga sui modi più efficaci per riconquistare il consenso popolare. Sul fronte delle alleanze internazionali, dopo i colloqui con l’Ukip del simpatico Nigel Farage, si tratta anche con i Nazisti dell’Illinois.

Ma è sul piano programmatico che i pentastellati intendono riguadagnare la fiducia degli elettori con nuove scoppiettanti proposte, a cui stanno lavorando febbrilmente il portavoce Beppe Grillo, il guru Gian Roberto Casaleggio e alcuni loro parenti selezionati con rigorosi criteri meritocratici. Il nuovo punto forte del programma sarà la rivoluzione della sanità italiana: da sempre le spese mediche affossano i disastrati conti del Belpaese e l’ex comico genovese, col suo diploma da ragioniere, sa bene che un risparmio in questo settore può liberare preziose risorse per finanziare importanti battaglie, come la guerra senza quartiere al grano saraceno. Dopo la proposta di legge presentata alla Camera per il rifiuto dei vaccini (che possono provocare leucemie, mutazioni genetiche e licantropia), i 5 stelle intendono andare oltre, con una riforma complessiva del sistema sanità.

L’idea di base, come da tradizione, è quella di affidarsi completamente alla rete: come ripete Grillo infatti “la rete non perdona”, “la rete non dimentica”, “la rete mi mantiene ricco”. E allora perché non far decidere alla rete le cure mediche per i pazienti? Chi ha un problema di salute potrà postare un video su Youtube, oppure effettuare una videochiamata con Skype, per illustrare i propri sintomi. Poi gli utenti certificati potranno dibattere on-line, effettuare la corretta diagnosi e individuare la terapia più efficace. Questo sistema consentirà di eliminare il 90% degli ospedali e di licenziare centinaia di migliaia di medici, liberando il paese da inutili professoroni, membri della casta e schiavi delle lobby del farmaco, tutti rappresentanti della scienza ufficiale per i quali Grillo ha sempre nutrito scarsa considerazione (Umberto Veronesi “Cancronesi”, Rita Levi Montalcini “vecchia bagascia”).

La conoscenza collettiva della rete consentirà di curare i pazienti con straordinaria efficacia. Su Internet infatti si trovano numerosi studi e testimonianze ignorate colpevolmente dai dottorucoli al soldo di Big Pharma: i tumori si possono guarire con la dieta alcalina, il bicarbonato o il succo di limone; l’AIDS non è causato dal virus HIV; le lavande di Coca-Cola hanno un forte effetto contraccettivo; gli strumenti chirurgici si possono sterilizzare con la Biowashball; l’urinoterapia può curare un’ampia gamma di patologie (Perché credete che Pannella sia così longevo? Sveglia!!!). In attesa di formalizzare i nuovi metodi di cura, il comitato scientifico del MoVimento rivolge intanto un appello alla popolazione lanciando un messaggio virale su Facebook: Fate girare! Venite a trovarci negli ambulatori 5 stelle!! Al costo di un DVD vi rimuoveremo il chip sottocutaneo che vi hanno impiantato a vostra insaputa!!!

 

Tags
, ,

Andrea Michielotto nasce per partenogenesi da un altro organismo pluricellulare chiamato Andrea Michielsette. È considerato uno dei maggiori narratori viventi in uzbeko, anche se crede di scrivere in italiano. Attualmente lavora come ghost writer di Domenico Scilipoti.

Commenta