sciechimiche2

M5S: “Ma quale guerra, i profughi scappano dalle scie chimiche!!!1!!1”

19 settembre 2015

Casal Eggio(GE) – Si potrebbe definire “viscerale” l’indignazione che scuote il Movimento 5 Stelle in questi giorni. Nessuno infatti si capacita della squallida campagna mediatica che si sta creando intorno al fenomeno della migrazione di massa. Ecco il comunicato ufficiale: “Basta con questa cazzata delle città distrutte, dell’Isis e di altre puttanate! Vaffanculo!” Secondo lo studio del dott.Nonsha Da-Dirr, laureato in Scienze della Condensazione, il problema non sarebbero tanto le bombe sganciate dagli aerei (alle quali le popolazioni sarebbero ormai abituate da decenni di esportazione di democrazia) quanto piuttosto le scie lasciate degli stessi aerei durante il tragitto, con altissime concentrazioni di metalli pesanti e sostanze maleodoranti come una loffia di Maurizio Costanzo in ascensore. Per i più scettici, la pesantezza dei metalli è documentata in un video dove è ben visibile un aereo arrancare in fase di decollo. Gli stessi militanti dell’Isis, dopo giorni e giorni di combattimento, distruzione di siti archeologici e video su Youtube, lasciano una scia piuttosto pericolosa. Ma la cosa che più stupisce è la risposta della popolazione. Il dott. Da-Dirr cita lo studio degli antropologi olandesi O’Bev-O’Guid secondo i quali nel medio-oriente e nell’Africa Settentrionale, la popolazione è molto più consapevole di quanto non accada nei cosiddetti “paesi civilizzati”. Sono bastati un paio di “SVEGLIATEVI!!11!” e una dozzina di “tuttidevonosapere11!!11” e centinaia di migliaia di contadini, allevatori e laureati hanno raccolto le loro poche cose per lasciare immediatamente le loro città. “Sono consapevoli di quanti muoiono nel viaggio” dichiara O’Guid “ma scappano da una morte più atroce e sono disposti a sacrificarsi per la loro causa”. Per pura coerenza nessuno di loro ha deciso di prendere l’aereo, perciò si sono diretti a piedi o in barcarole alla volta di terre dai cieli sgombri e puri. “La disinformazione li ucciderà tutti!” dichiara un militante che per dignità vuole rimanere anonimo “tutti devono sapere che i nostri cieli fanno più schifo dei loro!!11!”. Da qui l’idea illuminante di diffondere video dei nostri cieli solcati dalle pericolosissime scie su Al-Jazeera e Brazzers, per poter informare il maggior numero di persone. Basterà a fermare queste persone? Riusciranno questi martiri ad aprirci gli occhi?

 

David Kaczmarek

Lo sporco che fa notizia

Commenta