Attenzione!

Il sito è sotto bombardamento da parte di Trump

Se non volete restare a corto di lercio comprate il libro

euro-banconote

LOMBARDIA, CONSIGLIERE REGIONALE PAGA UNA CENA DI TASCA PROPRIA

21 dicembre 2012

MILANO – Vuole mantenere l’anonimato il consigliere regionale della Lombardia che alcuni mesi fa avrebbe pagato una cena in un ristorante del centro con denaro proprio. La notizia è trapelata solo oggi, dopo una lunga indagine degli inquirenti, insospettiti da una ricevuta che sembrava troppo regolare. “Abbiamo lavorato notte e giorno per capire da quali fondi illegali, appropriazione indebita, tangente o furto con scasso arrivassero quei soldi – ha spiegato il magistrato – ma niente, è venuto fuori che provenivano proprio dall’onesto lavoro del sospettato”. Il misterioso consigliere ha deciso di rimanere anonimo, onde evitare ritorsioni da parte dei colleghi.

Gianni Zoccheddu (foto:Google)

Gianni Zoccheddu nasce in Sardegna nella calda estate del '76, unico sopravissuto di 4.576.458 fratelli, tutti morti durante la fecondazione. Fino ai 18 anni è convinto di essere Gesù poi, fallito il tentativo di moltiplicare pani e pesci facendoli accoppiare tra loro, smette di credere in se stesso e diventa ateo. Dopo alcuni anni passati a lavorare come commesso presso un distributore automatico si iscrive in Lingue, ma non si laurea per colpa dei comunisti, le scie chimiche e i rettiliani. Attualmente vive a Scrotopoli, dove si prende cura di una dozzina di troll nani, cercando faticosamente di guarirli dalla schizofrenia. Nel tempo libero ama fare bolle di sapone col culo e conosce personalmente un quasar. Segni particolari: un vistoso rinoceronte tatuato sulla chiappa destra di un altro tizio. Motto preferito: meglio soli che pianeti.

Commenta