road-75632_640

Lo sorpassa camion con la Madonna dipinta, va fuori strada per toccarsi le palle

24 settembre 2013

Casello Firenze Nord – Traffico paralizzato per tutta la mattina di ieri sull’A1 all’altezza dell’uscita di Firenze Nord in direzione Bologna. Il giovane Michele Cavalieri, pistoiese di 57 anni, è uscito fuori strada andando a schiantarsi contro il guard rail che delimita la corsia d’emergenza. Miracolosamente illeso, ha spiegato alla polizia stradale, impegnata poco più indietro a controllare un camion rumeno di pistacchi ed immediatamente accorsa, la bizzarra dinamica dell’incidente.

Il povero Michele, infatti, è un tipo molto superstizioso. Pochi secondi prima dell’incidente la sua Panda 4×4 era stata sorpassata da un camion (identificato più avanti come quello di Gaetano Auriemma, 52enne devoto alla  Madre di Dio) con tutta la fiancata dipinta da un’immagine della santissima Vergine con la scritta “Statte accuorto” di dimensioni giganti. Come se non bastasse, non appena l’autocarro gli si è messo davanti, il povero pistoiese ha notato sul retro un’ immagine di Padre Pio completamente insanguinato, con la scritta in rosso “Tèni lle mani n’copp’au vulant”. Preso dal panico, Michele ha immediatamente reagito nel disperato tentativo di togliersi di dosso la iettatura, portanto entrambe le mani a sollevarsi i coglioni. Sfortunatamente il camion di Gaetano ha rallentato e Michele, distratto, non ha avuto il tempo di frenare, ma solo quello di riportare le mani sul volante e sterzare bruscamente.

L’autocarro è stato fermato dalla Polizia nella notte all’altezza di Verona. L’avvistamento è stato possibile per mezzo d’un elicottero, facilitato dal fatto che il camion proiettava da sotto e dai lati un intensa luce al neon azzurra, mentre sopra aveva centinaia di lampadine che insieme formavano l’immagine di un Cristo crocefisso. Immediatamente arrestato per guida in stato d’incoscienza e sfregio al buon gusto, Gaetano Auriemma è stato multato per una cifra di 540 euro, cifra che le forze dell’ordine useranno per acquistare l’acquaragia con la quale sistemeranno il mezzo.            

Commenta