LETTA GIRA PER ROMA CON IL SAIO: “SIAMO TUTTI FRATELLI”

enrico letta

enrico letta

Roma – Il nuovo Presidente del Consiglio comincia la sua avventura all’insegna della pace e della collaborazione. “Basta differenze, siamo tutti uguali. Siamo fratelli, la nostra è una grande famiglia”, ha detto posando la mano sulla testa di un bambino. Avvolto da uno stormo di passerotti, cani randagi e gatti col cimurro, Enrico Letta ha attraversato la capitale lanciando messaggi di speranza: “Seguitemi, lasciate tutti i vostri averi. Basta pagare l’Imu: siate dei senzatetto”. Camminando a braccetto con un naziskin e un ragazzo con la maglietta del Che, il neopremier ha dimostrato come le ideologie diverse possano andare d’accordo senza bisogno di lotte. “Dobbiamo difendere i più deboli – ha detto carezzando una mignotta sulla Salaria – è questo che farà il prossimo Governo. Con tutto l’amore possibile”.

Chiorbaciov (foto: veDrò/flickr)

Chiorbaciov

Commenti

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>