Il Minchione Salvino Bossi presidia la rotonda di Detassate (MB)

Il Minchione Salvino Bossi presidia la rotonda di Detassate (MB)

Le Sentinelle in piedi si uniscono al movimento dei Forconi: nascono i Minchioni delle Rotonde

16 dicembre 2014

Sono giorni difficili per chi cerca con solerzia e impegno di bloccare questo paese o di riportarlo indietro di appena 200 anni. Da una parte le Sentinelle in piedi, che si ritrovano in piazza per protestare contro la legge anti-omofobia (non perdete il conto delle negazioni!) e finiscono derise da un finto nazista che sembra sostenere le loro posizioni, omaggiando invece i Blues Brothers e guadagnandoci pure un amplesso, rigorosamente etero, con una pornostar; dall’altra i Forconi, che un anno fa mettevano a ferro e fuoco l’Italia, con la geniale trovata di paralizzare l’economia per rilanciare l’economia, e che nonostante gli ottimi presupposti per una protesta credibile (uno dei leader del movimento beccato in giro su una Jaguar pignorata pochi giorni dopo, altri due pizzicati per una maxi evasione da 10 milioni di euro e un altro arrestato per traffico di droga), danno vita a una serie di manifestazioni flop in tutta Italia. A Torino, per esempio c’erano 6 manifestanti e circa 300 poliziotti a vigilare su di loro. “Abbiamo pure dovuto offrire loro il caffè per il disturbo”, lamenta uno dei manifestanti “qualcuno ha fatto il furbo e ne ha pagati solo 40, qualcun altro, come me, 60. Ma è Italia questa?” (Se non questa quale? Verrebbe da dire, parafrasando un altro famoso movimento n.d.r.)

Sparito il supporto di prestigiosi maître à penser come Povia, impegnato a lottare strenuamente contro l’Euro, che fa diventare omosessuali, è evaporato anche il sostegno di intellettuali come Gigi D’Alessio e Belen: “Hanno preferito occuparsi delle ingiustizie nella Terra di Mezzo”, sottolinea amaro Primo Rebbio, leader delle Punte dei Forconi, che si sono divise dal gruppo Manico dei Forconi, nato dopo la scissione tra Popolo dei Forconi e Gente dei Forconi. ”Ora siamo praticamente orfani di padrini, almeno per quello che riguarda il mondo dello spettacolo”.

Ma adesso è arrivata la grande idea: Sentinelle e Forconi hanno deciso, infatti, di unire le proprie forze e di dare vita a un’iniziativa comunitaria, una joint venture, come la chiamerebbero le prime se i libri li leggessero veramente. Sono nati quindi i Minchioni delle Rotonde e la loro strategia è chiara: “Rimarremo immobili in piedi in mezzo alla strada”, ci informa uno dei leader, “e attorno agli spartitraffico, reggendo in silenzio libri contabili (scaricati da internet, vista la difficoltà nel reperirli) sulla punta dei forconi, per sottolineare il peso delle tasse in questo Paese e allo stesso tempo bloccheremo il passaggio a tutti gli autisti e i camionisti gay!

La nuova formazione ha già ottenuto le prime attestazioni di appoggio da importanti figure della scena culturale e assicurativa nazionale.
Esulta Salvino Bossi, uno dei Minchioni più indefessi. “Ci sono già arrivati messaggi di stima da Uan di “Bim Bum Bam” e da Beppe Grillo!
Lo sa che uno è un personaggio fasullo, vero?”, lo avviso prontamente.
Certo che lo so, non sono un ingenuo. Il messaggio di Uan, invece, sembra credibile!

Augusto Rasori

Credo nell'amore, l'amicizia, l'onestà, la generosità, l'altruismo ma soprattutto la verità. O non scriverei qui...

Commenta