Burioni_2

La figlia di Roberto Burioni rifiutata dalla scuola: non è vaccinata

6 settembre 2017

Epidemi (CO) – Il nuovo anno scolastico sta per iniziare, ma le polemiche sul decreto Lorenzin non accennano certo a placarsi. Alcuni genitori cercano disperatamente malati di morbillo, ebola o peste bubbonica per contagiare i loro bambini evitando di vaccinarli, altri meditano di lasciare l’Italia senza riuscire a trovare “Estero” sulla cartina geografica e altri ancora provano a organizzare scuole private collettive nelle loro case. Una notizia bomba arrivata oggi è però destinata a scaldare ulteriormente gli animi. Sembra infatti che la figlia di Roberto Burioni *, il noto guru pro-vax, sia stata esclusa dalla scuola elementare che frequenta per un motivo sorprendente: non è vaccinata.

L’autore dello scoop è Libero Di Scelta, bidello di professione ma giornalista d’inchiesta ed esperto di medicina per vocazione, tra gli autori del celebre sito www.AMeNonMiFregate.it. Sfruttando i suoi contatti nel mondo della scuola, il segugio ha rivelato i retroscena di questa vicenda inquietante: nei registri viene messo un asterisco accanto ai nomi dei bambini che non devono subire controlli perché figli di rappresentanti del Nuovo Ordine Mondiale, Bilderberg o Poteri Forti. Nella classe della figlia di Burioni quest’anno è arrivata una nuova bambina che di cognome fa Burloni, quindi il preside, Giorgio Soro, ha confuso i due cognomi. La figlia di Burioni quindi non è stata dispensata come doveva dagli accertamenti ed è risultata non vaccinata.

Sono stati anche rivelati stralci dei successivi colloqui telefonici tra il preside Soro e il dott. Burioni, che si è lasciato andare a confessioni inaspettate: “Ma non ci penso nemmeno a vaccinare mia figlia. Hai visto quante schifezze hanno trovato nell’esavalente? Si parla di feti abortiti di alieni modificati geneticamente”. E poi: “Tutti quei veleni in una bambina?!  È un’indecenza: ci vogliono un calendario personalizzato, magari delle Winx, e una serie di esami prevaccinali tra cui quello dell’oroscopo con l’analisi dell’ascendente ematoencefalico”. E ancora: “La mia bambina la curo solo con i fiori di Bach o al limite con le palle di Mozart“. Per concludere tristemente: “Queste cose in pubblico non le posso dire per non essere radiato”.

Ora l’unica soluzione sembra l’home schooling: tenere la bambina a casa e farle seguire lezioni private. Rimane il problema di trovare uno o più docenti che possano avere la necessaria competenza su tutte le materie da insegnare alla piccola studentessa. Libero Di Scelta però ci fornisce un ultimo scoop: per istruire la figliadalle elementari fino all’Università della vita Burioni ha contattato tre professori di grande levatura e di provata competenza multidisciplinare: Red Ronnie, Eleonora Brigliadori e Giuseppe Povia.

Ps.
*Forse era la figlia di Burloni

Andrea Michielotto

Andrea Michielotto nasce per partenogenesi da un altro organismo pluricellulare chiamato Andrea Michielsette. È considerato uno dei maggiori narratori viventi in uzbeko, anche se crede di scrivere in italiano. Attualmente lavora come ghost writer di Domenico Scilipoti.

Commenta