rsz_capture_20111207_223422

Insultata da Carlo Cracco: aspirante Masterchef si suicida con il forno ventilato

6 aprile 2013

Luigia Iacobacci era stata appena eliminata da Masterchef Italia. Fatale la prova della pelatura di patate alla “Pont neuf” e a “saponetta”. Carlo Cracco, uno dei giudici della trasmissione, aveva spiegato che le patate Pont neuf dovevano avere una base di 1 centimetro. Dopo una misura con micrometro a scansione laser ad alta velocità delle patate della Iacobacci era arrivato il verdetto: 25 centimetri. È stato allora che Cracco ha cominciato a inveire: “I tuoi genitori hanno anche figli normali? Ma tu ci sei nata sotto forma di viscido sacco di merda o hai studiato per diventarlo? Da dove vieni?” “Da Sgambatina, in provincia di Campobasso, signore!” “Da Sgambatina in provincia di Campobasso vengono solo tori e pompinari. Tu l’aria del toro non ce l’hai, quindi… Succhi cazzi?” “Beh, sì”. A quel punto, Cracco l’ha cacciata dalla gara. Due giorni dopo, Luigia Iacobacci è stata trovata con la testa nel forno ventilato a 220 gradi. “Ben cotta” ha commentato Cracco.

Stefano Pisani

Stefano Pisani è esperto in Astronomia leggera, Pesca di spalle, Storia della storia, Waffle, Biografie insensate.

Commenta