incidmoto

In agonia, gli passa davanti agli occhi la vita di un altro: si alza e fa reclamo

11 giugno 2015

GAETA – Incredibile avventura quella capitata al signor Eddie Settebellezze, che è stato vittima di una giornata drammatica come un collegamento di Pomeriggio 5. Pescatore da quattro generazioni, incluse quelle degli animali domestici, il signor Settebellezze ha sempre vissuto una vita tranquilla e morigerata. “E’ una persona onesta, senza debiti e sempre puntuale” ci ha tenuto a precisare una sua amica prostituta. L’uomo era poi estremamente soddisfatto della sua professione: pescava da anni insieme al fratello, con il quale aveva condiviso l’invenzione di nuova esca per squali costituita da due amiche con le mestruazioni.

Ieri, però, il tragico incidente. Il Settebellezze era in auto quando, improvvisamente, un motociclista ha impattato in maniera violenta contro il suo veicolo. Lo schianto è stato tremendo, e polizia e ambulanza sono accorsi nel giro di poco. “Conoscevo quel motociclista in stato di ebbrezza e anche il caro Eddie… uno spettacolo agghiacciante e terribile, poi c’è stato l’impatto” ha dichiarato il barelliere. Questo truculento, ordinario incidente stradale ha però a un certo punto avuto una svolta. Dopo aver adagiato sull’asfalto il suo corpo in fin di vita, Settebellezze è stato preda di un fenomeno inspiegabile: gli è passata davanti agli occhi tutta la vita, ma di un’altra persona.

Anche se la violenza dell’impatto non lasciava speranze, la visione della vita di un estraneo totale ha ridestato Eddie rianimandolo all’istante. Adirato da questo malfunzionamento, Settebellezze si è alzato come se niente fosse, ha ricominciato una nuova esistenza ed è andato a sporgere reclamo all’ACEE (Autorità Celeste per le Esperienze Extracorporee). Il titolare dell’esistenza trafugata per la visione, da parte sua, si è già rivolto al Garante della Privacy. “Non è la prima volta che tutta la mia vita passa davanti a un altro. Una volta è capitato un incidente quasi mortale al mio capufficio, e ha scoperto che ero io a fottergli i fermacarte. Non è più tollerabile” ha dichiarato l’uomo.

Sapremo nelle prossime settimane l’esito del reclamo e cosa non abbia funzionato nel meccanismo pre-morte. Al momento, a trapasso messo in pausa per accertamenti, Eddie conduce la sua normale vita e oggi è andato anche dalla sua amica prostituta dicendole: “Voglio cambiare tutto, è meglio che non ci vediamo più… ah senti, per caso hai le mestruazioni?”.

Mattia Pappalardo

Mattia F. Pappalardo nasce nel 1984 per colpa di un difetto in un prodotto della durex. Studia informatica col suo desiderio di entrare nei computer di ogni ente governativo, ma dopo il primo esame di Logica perde ogni ambizione umana e voglia di vivere: così si iscrive a Lettere. Ama da sempre l'arte, la musica, la filosofia e poi fare l'amore sperando che le prime tre funzionino.

Commenta