Stamina_1

Guarisce dalle emorroidi grazie al metodo Stamina

3 gennaio 2014

BRONZIO AL FACETO – Guarigione miracolosa di un cameraman de Le Iene grazie al metodo Stamina. A giovarne è stato Furio Sansone, operatore Mediaset, che si era recato al seguito di Giulio Golia presso una clinica privata nel bergamasco dove si sperimenta il controverso trattamento messo a punto da Davide Vannoni.

La troupe era da poco giunta a Villa Turchese per intervistare il direttore sanitario della struttura, il Dott. Lido Quartilli, e mentre il luminare stava mostrando a Giulio Golia le colture di cellule staminali mesenchimali, Furio Sansone è dovuto correre in bagno con estrema urgenza. Il povero cameraman, che a pranzo aveva mangiato solo una tripla porzione di casoeûla, ha sentito lo stimolo impellente di evacuare, pur sapendo che si sarebbe profilato un vero e proprio supplizio, dal momento che da anni veniva tormentato da dolorose emorroidi in fase terminale. Trovato il bagno di servizio, ha iniziato così a fare i suoi bisogni con l’ormai usuale sensazione di cagare colate di lava. Quindi ha cercato sollievo in un bidet, ma dal rubinetto non usciva il seppur minimo zampillo d’acqua. Disperato, ha versato nel sanitario il contenuto di un secchio di plastica appoggiato sul pavimento e si è finalmente concesso il conforto di un lavaggio rinfrescante.

Il cameraman ha poi ripreso il suo lavoro senza ulteriori problemi, anzi, ha invece notato che il sollievo procuratogli dal risciacquo sembrava durare molto più a lungo del solito: poteva persino stare seduto senza che il divano gli sembrasse un cactus incandescente cosparso di scorpioni dotati di lanciafiamme puntati sul suo orifizio. Dopo alcune ore senza dolori, ha perciò deciso di farsi visitare dal proctologo di Villa Turchese, che ha certificato senza esitazioni la remissione pressoché totale delle emorroidi. Ulteriori indagini hanno poi portato alla indubitabile conclusione che la guarigione miracolosa si è dovuta al liquido usato per il bidet: per l’errore di un inserviente, nel secchio per le pulizie erano finiti scarti di laboratorio, tra cui anche cellule staminali sviluppate proprio per il metodo Stamina.

La notizia del prodigio si è diffusa rapidamente, tanto che Villa Turchese è stata presa d’assalto da migliaia di pazienti tormentati da emorroidi, spinti dall’indiscrezione che il Tar del Lazio stia per autorizzare la somministrazione del trattamento anche per chi è affetto da questo fastidioso disturbo. Nel frattempo Le Iene stanno preparando sul tema uno speciale di 110 puntate e Davide Vannoni, in collaborazione col Dott. Quartilli, sta cercando di ottenere il brevetto per la nuova cura basata su cellule staminali mesenchimali, varichina del Lidl e mocio strizzato.

Andrea Michielotto

Andrea Michielotto nasce per partenogenesi da un altro organismo pluricellulare chiamato Andrea Michielsette. È considerato uno dei maggiori narratori viventi in uzbeko, anche se crede di scrivere in italiano. Attualmente lavora come ghost writer di Domenico Scilipoti.

Commenta