250px-Hello_kitty_cartoni

GOVERNO GIAPPONE DECIDE DI STERILIZZARE HELLO KITTY

15 gennaio 2013

Il ministro della Sanità giapponese ha dato ordine all’Istituto veterinario nazionale di procedere alla sterilizzazione della gatta bianca conosciuta in tutto il mondo con il nome di Hello Kitty.  Secondo il governo nipponico la piccola bestia, un incrocio tra un gatto bobtail giapponese e una fuga radioattiva, è diventata una minaccia per il paese.

Le autorità non nascondono che l’operazione potrebbe essere molto rischiosa. In seguito alla contaminazione nucleare, la gattina ha acquisito enormi poteri psichici. Se fissata abbastanza a lungo, può ridurre il livello mentale di una donna matura a quello di una bambina di otto anni che si è appena fumata un cilum di hashish. Negli uomini invece, la sola presenza di una sua riproduzione nella stessa stanza è capace di scatenare insistenti pensieri suicidi.

A convincere il governo della necessità dell’operazione è stata la sua mostruosa capacità della gatta di accoppiarsi e riprodursi con qualsiasi oggetto: dai portachiavi agli aerei di linea. Il felino ha già generato miliardi di sue riproduzioni di ogni dimensione e genere. Secondo i calcoli se non sarà fermata, la sua progenie rischia di occupare entro la fine dell’anno tutto il suolo giapponese per poi sommergere in breve tempo il mondo intero di gadget inutili.

La squadra di veterinari incaricata della missione sarà assistita dalla seconda brigata paracadutisti delle forze di autodifesa giapponesi. Il colonnello Hasutzo parla a nome di tutti i suoi soldati: “Siamo samurai, non temiamo la morte, figuriamoci un gatto senza bocca. Ci prenderemo quelle ovaie. Anche se ogni volta che vedo quel musetto bianco, ho la tentazione di anticipare il mio seppuku”.

Commenta