circo def

Gli animalisti contro il Circo 5 Stelle: “Liberate i parlamentari dalle gabbie”

1 dicembre 2014

BANDA STRETTA (GE) – Il Partito Animalista Italiano è sul piede di guerra in seguito all’ennesima segnalazione di uno che vale uno sulle condizioni di vita di uno che lavora nel Circo 5 Stelle.  Continua da ieri sera, infatti, di fronte al camper dello show itinerante, la protesta organizzata dall’europarlamentare Presunto Competente e dal deputato Walter Salsiccia per esprimere la propria contrarietà a tecniche di ipnosi su esemplari di Parlamentare YouTubis e all’abuso delle loro emozioni favorito dalla rete di protezione:

“Vogliamo una presa di posizione chiara che metta fine al continuo sfruttamento degli istinti animali”“Ci appelliamo al Presidente Ragione Sia affinché si dissoci dalle messe in scena del noto circo, le cui tende occupano da qualche anno l’Italia e scoraggi ulteriori spettacoli che utilizzano mammiferi a 5 punti esclamativi”.

Nonostante i lunghi post, i ragazzi del circo trascorrono la propria rivoluzione, dilettantesca, in condizioni inaccettabili, spesso rinchiusi in gabbie che non superano i 5 Gigabyte di banda, mentre gli addestramenti rimangono fondati sulla teoria della frusta e la cancellazione della dialettica, a meno che non serva ad arruolare le peggiori scimmie urlatrici. Il tipico verso udibile durante le prove di populismo risulta davvero incomprensibile: Kronf Kronf Kronf” (“E il coccodrillo come fa?”, ndr)

“Trattenere i giovani in spazi virtuali ristretti per il tornaconto privato di due mastri circensi è una pratica barbara e anacronistica ” – spiega il portavoce del Partito Animal House Europeo.

Secondo alcuni ammaestratori inclini al dialogo, che da anni necessitano di bicarbonato per digerire le previsioni della cartomante “Gaia”, il Movimento dei Mammiferi da Baraccone non è del tutto consapevole che al momento di affrontare spettacoli tecnicamente complessi verrebbe venduto su Ebay per 50000 bitcoin, compreso il tendone, dopo aver rifiutato la legittimità di cambio di ogni valuta. Proprio in quel momento la stella dei clown e il flautista dei Jethro Tull manderanno simpatici saluti a tutti dalla Giamaica, pur rimanendo nel ruolo di garanti dei pappagalli.

Intanto l’Ente Nazionale Circhi fa sapere, con una nota, di privilegiare da sempre sputafuoco o lanciatori di coltelli, la cui precisione risulta spettacolare anche senza far ricorso a valanghe polemiche utilizzate per colmare voragini politiche.

Federico Righi

Ci siamo conosciuti nella riserva apache dei Mescalero, ricordi? Quando l’effetto del peyote è terminato hai compreso di aver sbagliato strada perché noi siamo gli sciamani della Siberia.

Commenta